Piano per la costa, si comincia con un ripascimento di 70mila metri cubi di sabbia

Il primo intervento riguarda il ripascimento di 70mila metri cubi di sabbia nei tratti maggiormente in erosione nel riminese

Giovedì pomeriggio a Riccione si è tenuto il tavolo istituzionale della costa riminese a cui ha preso parte l'assessore regionale Paola Gazzolo. All’incontro era presente il sindaco di Misano Stefano Giannini. Durante la riunione l’assessore Gazzolo ha illustrato le novità e gli interventi che si svilupperanno nel 2019. Nello specifico, saranno avviati due cantieri, finanziati con risorse regionali pari a 950mila euro, per la realizzazione di interventi di ripascimento nei tratti di costa riminese maggiormente interessati dall'erosione, oltre a lavori di manutenzione e di riqualificazione delle opere sommerse di protezione della spiaggia a Riccione e Misano.

Il primo intervento riguarda il ripascimento di 70mila metri cubi di sabbia nei tratti maggiormente in erosione nel riminese. Il secondo cantiere, quello che riguarda da vicino Misano, prevede la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria e riqualificazione delle scogliere di Cattolica e delle barriere sommerse a Misano e Riccione.

"Vorrei ringraziare Gazzolo che ha rispettato quanto promesso incrementando le risorse per la manutenzione straordinaria della costa mediante l’apporto di sabbia da parti del litorale in avanzamento e dalla vagliatura dello spiaggiato - spiega il sindaco Giannini -. L’Assessore, soprattutto, ha dato seguito alla promessa di dare via ad una progettazione complessiva e coordinata – ancora in fase preliminare - attraverso la collaborazione del professor Alessandro Mancinelli dell’Università di Ancona, della difesa della costa con particolare attenzione ai tratti al confine con il Comune di Cattolica tra la foce del Ventena e quella del Conca e a quelli a nord di Portoverde”.

Per il comune di Riccione interviene l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi: "Le riunioni del Tavolo sono un momento importante per confrontarsi e decidere insieme le strategie da intraprendere per la difesa della nostra spiaggia, una priorità sia dal punto di vista ambientale che economico, imprescindibile per città come le nostre il cui sviluppo si fonda in gran parte sul sistema turistico. Confidiamo in un’azione costante di attenzione, finalizzata a proseguire il confronto costruttivo e utile, e ci diamo appuntamento all’inizio del prossimo anno per ulteriori momenti di approfondimento e verifica".

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Non rispettano l'alt dei Carabinieri: folle inseguimento per le vie della città

  • Le punta un coltello alla gola per rapinarla: lei non si perde d'animo e lo fa arrestare

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

Torna su
RiminiToday è in caricamento