Piantò un cacciavite nell'occhio di una guardia, catturato ricercato internazionale

La Squadra mobile di Rimini ha individuato il malvivente sul quale pendeva un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Tirana

Il personale della Squadra mobile della Questura di Rimini, al termine di una serie di elaborate indagini, ha individuato e catturato un ricercato internazionale sul quale pendeva un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Tirana. Ad essere ammanettato è stato un 32enne albanese condannato, nel suo paese di orgine nell'aprile dello scorso anno, a una pena definitiva di 4 anni per lesioni gravi. L'uomo, formalmente residente a Rimini, era scomparso dalla circolazione ed era stato emessa una ricerca tramite l'Interpol. Secondo quanto emerso, nel 2014 una guardia di sicurezza era intervenuta per sedare una lite nella quale il 32enne era coinvolto e l'albanese aveva infilzato un cacciavite nell'occhio dell'uomo. Il nucleo Catturandi della Mobile riminese si è messo alla ricerca dello straniero con una lunga serie di appostamenti nei luoghi abitualmente frequentati ma si è trovato davanti un muro di gomma scontrandosi con l’accortezza e la reticenza dimostrata da alcune persone vicine al ricercato.

Nonostante questo, gli agenti sono riusciti ad individuare una palazzina di Rivazzurra dove si pensava potesse risiedere il 32enne e, alla fine, lo hanno pizzicato mentre usciva dallo stabile nascondendosi il volto con una sciarpa. Bloccato e ammanettato, l'albanese è stato portato in Questura per le pratiche di rito e una volta avuta conferma della sua identità è stato trasferito nel carcere dei "Casetti" a disposizione del Presidente della Corte d’Appello di Bologna per l’attivazione della procedura di estradizione verso l’Albania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento