Con una pistola clandestina nascosta sotto al letto, arrestato dai carabinieri

Nei guai un ragazzo, già noto alle forze dell'ordine, che ha fatto di tutto pur di non finire nella rete dell'Arma

Nella mattianta di mercoledì, durante un controllo del territorio, i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Rimini mentre stavano pattugliando la zona di Bellaria si sono insospettiti dal comportamento di un giovane pedone. Il ragazzo, alla vista della gazzella, ha compiuto un brusco arresto per poi tornare in tutta fretta sui suoi passi nel tentativo di non essere intercettato. Un atteggiamento che ha messo in allarme i militari i quali hanno deciso di fermarlo per identificarlo. E' emerso che si trattava di un 21enne romano, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e la persona, il quale appariva molto agitato. La perquisizione è stata quindi estesa anche all'abitazione del ragazzo e, nascosta in un trolley sotto al letto, è spuntata una Beretta calibro 7,65 browning con matricola abrasa e priva di munizionamento. L'arma clandestina è stata sequestrata mentre il 21enne, portato in caserma per gli accertamenti di rito, è stato arrestato e si trova in attesa dell'udienza di convalida del fermo.

Potrebbe interessarti

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Come allontanare api, vespe e calabroni con rimedi naturali

  • Arredare casa al mare: idee e consigli per l'arredo perfetto

  • Cervicale: sintomi, rimedi ed esercizi

I più letti della settimana

  • Violento temporale notturno, scaricati in mare i liquami fognari scatta lo stop alla balneazione

  • Maxi concorso in Regione, l'Emilia-Romagna pronta ad assumere quasi 1500 persone

  • Temptation Island 2019, la coppia di riminesi "scoppia" alla prima puntata

  • Schianto in moto alla rotonda alle porte di San Giovanni: grave un 23enne soccorso con l'elimedica

  • Doppia scazzottata sulla spiaggia, una ragazzina a scatenare la lite

  • Stagione della riproduzione, spuntano i trigoni sulla battigia

Torna su
RiminiToday è in caricamento