Polemica Summer Pride, Erbetta: "Almeno il Comune non dà contributi, ma sarà il solito calderone di offese"

"Vedremo disobbedienza civile e incentivazione all'immigrazione clandestina dietro la nuova icona del capitano Carola"

Sulla polemica del patrocinio del Comune al Summer Pride, l'intervento di Mario Erbetta (Rinascita Civica) dopo aver presentato in Consiglio comunale giovedì sera la sua interrogazione.

"In relazione alla mia interrogazione sul possibile Patrocinio da parte del Comune di Rimini al Summer Pride 2019 prendo atto positivamente che il Comune non sovvenzionerà la manifestazione con nessun contributo ma comunque concederà il Patrocinio. Coma al solito il Pd e la sinistra utilizza e strumentalizza politicamente tali manifestazioni e poi fa concedere il Patrocinio alle sue Giunte. Sicuramente vedremo il solito calderone fatto di uteri in affitto, disobbedienza civile e incentivazione all'immigrazione clandestina dietro la nuova icona del capitano Carola che con il suo speronamento della motovedetta della Guardia di Finanza ha acceso i fuochi anarchici che ancora vivono nei cuori dei pochi uomini di sinistra rimasti. Un'istituzione come il Comune dovrebbe essere super partes e non dare il Patrocinio ad alcuna manifestazione politica. Ma ormai è chiaro che a sinistra esistono diritti più diritti degli altri. Prendo atto del grande coraggio che hanno avuto i Sindaci di Pisa e di Monza che capendo la strumentalizzazione politica della manifestazione non hanno concesso il loro patrocinio. Tale coraggio ed equidistanza non è nel dna del nostro Sindaco che sarà in prima fila a prendersi gli applausi con i soliti noti politici regionali e locali. Voglio rispondere anche all'intervento del presidente dell'Arci Gay locale: le mie motivazioni sono state indicate come patetiche. Bene. Dimostri che la manifestazione non sia strumentalizzata politicamente, vieti qualsiasi striscione dileggiante ministri o partiti politici, vieti qualsiasi slogan contro le istituzioni o la Religione Cattolica, concentri l'attenzione solo sulla rivendicazione dei diritti degli omosessuali e non sull'immigrazione clandestina. In caso contrario le mie affermazioni a suo dire patetiche saranno macigni su una manifestazione ormai succursale del partito democratico. Inoltre è bene che il Dott. Tonti studi di più dato che le motovedette della guardia di Finanza sono navi da guerra e non presunte come dichiara (la Consulta evidenzia che «le unità navali in dotazione della Guardia di Finanza sono qualificate navi militari, iscritte in ruoli speciali del naviglio militare dello Stato; che battono ‘bandiera da guerra’ e sono assimiliate a quelle della Marina militare; che sono considerate navi militari agli effetti della legge penale militare . Sentenza del del 3 febbraio del 2000)"

Potrebbe interessarti

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Dolori al collo e schiena? Ecco gli esercizi da fare mentre sei al lavoro

  • Dieta del Supermetabolismo: il nuovo fit-trend che ti rimette in forma

I più letti della settimana

  • Grandinata impressionante nel riminese: danni ad auto, strutture balneari e colture

  • Jovanotti fa scatenare 40mila fan sulle note dei suoi successi, Romagna mia e l'omaggio a Lucio Dalla

  • Esce dalla farmacia e viene travolto da un'auto, grave un uomo

  • Matrimonio in Comune per Erika e Igor, il primo "sì" della coppia che sarà sposata da Jovanotti

  • Conto alla rovescia per il Jova Beach Party di Rimini, tutte le info per la festa

  • Calendario scolastico 2019/2020, dal primo all'ultimo giorno di scuola. Le vacanze di Natale inizieranno il 24 dicembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento