Duplice stupro del 2017, la Polizia di Rimini protagonista della trasmissione "Nuovi Eroi"

La professionalità e l’esperienza dei Poliziotti riminesi e di quelli dello Sco hanno permesso di individuare ed arrestare tutti i responsabili dell’efferato crimine

Lunedì, su Rai Tre dalle ore 20.25, andrà in onda la puntata del programma televisivo “Nuovi Eroi”, che vedrà protagoniste due poliziotte: il sovrintendente capo Roberta Rizzo, in forza alla Squadra mobile della Questura di Rimini ed il vice questore Aggiunto Francesca Romana Capaldo, in forza al Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato (SCO), in merito al grave episodio di cronaca della duplice violenza di gruppo commessa, nel capoluogo rivierasco, nei confronti di una cittadina polacca ed un cittadino peruviano nella notte del 26 agosto 2017, fatto che ha tenuto con il fiato sospeso non solo Rimini ma l’Italia intera e che ha avuto grande risonanza anche all’estero. La conclusione della vicenda è nota: dopo nove giorni di ininterrotto lavoro - che verranno ripercorsi passo passo dal programma televisivo - la professionalità e l’esperienza dei Poliziotti riminesi e di quelli dello Sco hanno permesso di individuare ed arrestare tutti i responsabili dell’efferato crimine. 

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

Torna su
RiminiToday è in caricamento