Ponte di Ognissanti, controlli straordinari dell'Arma: saltano diversi patenti

I Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del capitano Sabato Landi, hanno intensificato i servizi di prossimità finalizzati alla prevenzione dei reati

Due giorni di intensi controlli nei comuni di Rimini, Bellaria Igea Marina e Santarcangelo di Romagna ove, in occasione dei festeggiamenti di Halloween e della ricorrenza del Primo novembre. I Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del capitano Sabato Landi, hanno intensificato i servizi di prossimità finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani, effettuando pattuglie a piedi nelle zone di aggregazione di massa, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché controlli a tappeto con apparato etilometrico in dotazione. Nell’ambito del servizio sono stati effettuati 23 posti di controllo lungo le principali arterie stradali e nei pressi dei luoghi caratterizzati da maggiore presenza di persone, non tralasciando chiese e cimiteri, sottoponendo a controllo 103 mezzi ed identificando 194 soggetti.

I Carabinieri di Rimini Porto hanno deferito in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli un 39enne bergamasco. L’uomo è stato controllato nei pressi della stazione ferroviaria e trovato in possesso di alcuni cacciaviti di grosse dimensioni occultati nel fondo dello zainetto che aveva in spalla. In occasione della notte di Halloween, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Rimini, supportati dalle varie stazioni competenti sul territorio, hanno segnalato quattro persone all’autorità giudiziaria per guida sotto l’influenza dell’alcool con tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi per litro. Per loro, ai sensi dell’art. 186 del codice della strada, è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno. Inoltre, ulteriori 2 utenti della strada sono stati sanzionati amministrativamente in quanto, all’esito del controllo, è stato accertato che erano alla guida dei rispettivi mezzi con un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro: per loro scatta una sanzione di importo da 527 euro a 2.108 euro oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento