Preparano la conserva di pomodoro e mandano in cenere il capanno

Una densa fume nera quella che si è levata nel cielo di Rimini nella prima serata di martedì facendo accorrere vigili del fuoco e forze dell'ordine

Momenti di paura, nella prima serata di martedì, per una famiglia di via Galla Placidia a Rimini, che ha perso il controllo del fuoco utilizzato per far bollire la conserva di pomodoro. L'allarme è scattato poco prima delle 20 quando, in cielo, si è levata una densa colonna di fumo che ha messo in subbuglio residenti, forze dell'ordine e vigili del fuoco che sono accorsi nella via all'intersezione con la Statale 16 Adriatica. A causare l'incendio, secondo i primi accertamenti, un fuoco di braci utilizzato dalla famiglia per far bollire i pomodori e realizzare le conserve. Le fiamme, fuori controllo, hanno attaccato un capanno agricolo e si sono attaccate alle pareti distruggendo completamente la struttura. Sul posto sono accorse tre squadre dei vigili del fuoco oltre a una pattuglia della polizia Stradale, per regolare il traffico, e una pattuglia dei carabinieri. Il rogo ha causato solo danni alla struttura mentre nessuno dei presenti è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Il denso fumo è arrivato fino alla zona mare di Viserba.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

Torna su
RiminiToday è in caricamento