giovedì, 17 aprile 16℃

Il neo-prefetto prende in mano la patata bollente della nuova questura

Risolvere il nodo della nuova questura, e poi ancora la lotta alla prostituzione. Si presenta con questi propositi il nuovo prefetto di Rimini Claudio Palomba. Palomba succede a Vittorio Saladino

Redazione13 aprile 2012

Risolvere il nodo della nuova questura, e poi ancora la lotta alla prostituzione. Si presenta con questi propositi il nuovo prefetto di Rimini Claudio Palomba. Palomba succede a Vittorio Saladino, che per 4 anni ha retto la sede di Rimini. "Sono al servizio dei cittadini", ha detto il nuovo prefetto. Pertanto la prefettura deve essere “una casa aperta”. Già nei primi quattro giorni dall'insediamento sono state incontrate le forze dell'ordine e le autorità cittadine.

 

Tra le emergenze individuate in questa prima fase, al primo posto c'è la nuova Questura. "Un problema che va affrontato immediatamente", dice speranzoso di individuare una soluzione sull'edificio mai utilizzato. Il nuovo prefetto ha già effettuato un sopralluogo. "E' una questione che va avanti dagli anni Novanta, la esamineremo nel dettaglio per trovare la soluzione migliore".

 

Annuncio promozionale

Infine ha parlato di un tema molto sentito in Riviera, per garantire la sicurezza dei milioni di turisti che affollano il territorio in periodo estivo: gli organici e i rinforzi estivi delle forze dell'ordine. "Le criticità a livello nazionale sotto il profilo occupazionale - conclude Palomba - pongono la massima attenzione ai problemi sociali che cominciano ad affiorare anche in provincia, dando segnali preoccupanti. L'attività della Prefettura è un'attività di prevenzione sociale affinché certe problematiche non sfocino in problemi di ordine pubblico".

Claudio Palomba
nuova questura

Commenti