Invitato per una notifica in Questura ne esce in manette con una condanna definitiva

A 21 anni dal fatto la giustizia presenta il conto per una serie di reati legati agli stupefacenti e ai soldi falsi

Dopo 21 anni dal crimine, per un napoletano 40enne è arrivato il conto da pagare con la giustizia. L'uomo, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti e alla spendita di soldi falsi, doveva scontare una condanna definitiva per un cumulo di pene pari a 4 anni e 8 mesi. Nella mattinata di lunedì il partenopeo è stato quindi chiamato in Questura, per la notifica di un atto, e quando si è presentato agli uffici di corso d'Augusto il personale della polizia di stato gli ha presentato il conto. Arrestato, al termine delle pratiche di rito il 40enne è stato quindi trasferito nel carcere dei "Casetti" per scontare la pena.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Gambalunga in festa, il sindaco: "Biblioteca è una piazza, antidoto all'algoritmo e alla bestia"

  • Cronaca

    Spaccata nel negozio di marijuana legale, in "fumo" tutta la merce

  • Cronaca

    Dinner in the sky, dopo lo stop atteso il via libera della commissione

  • Cronaca

    Incidente tra auto e scooter, ad avere la peggio il centauro

I più letti della settimana

  • Gruppo di baby calciatori a Rimini per un torneo "festeggia" la Pasqua in ospedale

  • Squadra di baby calciatori in ospedale, individuato il virus che ha colpito i ragazzini

  • Si schianta contro un'auto sull'Adriatica: motociclista in gravi condizioni

  • Pace fiscale: pochi giorni per ottenere la falcidia dei debiti Equitalia

  • Ordinanza balneare 2019: stop a sigarette, plastica e cani sulla battigia

  • Mancano le autorizzazioni, salta l'inaugurazione del Dinner in the sky

Torna su
RiminiToday è in caricamento