Invitato per una notifica in Questura ne esce in manette con una condanna definitiva

A 21 anni dal fatto la giustizia presenta il conto per una serie di reati legati agli stupefacenti e ai soldi falsi

Dopo 21 anni dal crimine, per un napoletano 40enne è arrivato il conto da pagare con la giustizia. L'uomo, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti e alla spendita di soldi falsi, doveva scontare una condanna definitiva per un cumulo di pene pari a 4 anni e 8 mesi. Nella mattinata di lunedì il partenopeo è stato quindi chiamato in Questura, per la notifica di un atto, e quando si è presentato agli uffici di corso d'Augusto il personale della polizia di stato gli ha presentato il conto. Arrestato, al termine delle pratiche di rito il 40enne è stato quindi trasferito nel carcere dei "Casetti" per scontare la pena.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Precipita nel vuoto mentre pota gli alberi, grave un operaio

  • Cronaca

    Il trasporto è troppo eccezionale, la barca rimane incastrata nella curva

  • Cronaca

    Fiamme nella sala giochi estiva, in cenere la struttura

  • Cronaca

    Adesca ragazzini sul cellulare, giostraio finisce nei guai

I più letti della settimana

  • Camionista ritrovato cadavere nella cabina del proprio mezzo pesante

  • Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

  • Incidente durante la Messa, sacerdote finisce al pronto soccorso

  • Dopo gli accoltellamenti scatta la chiusura de "La Mulata" da parte del Questore

  • Sparito da 5 giorni, ritrovato cadavere nella sua abitazione

  • I vicini non lo vedono uscire di casa, aprono la porta e lo trovano cadavere

Torna su
RiminiToday è in caricamento