Raid vandalico per le strade di Cattolica, danni per migliaia di euro

Prese di mira le pensiline della fermata dei bus, davanti alla stazione dei treni. La condanna dell'amministrazione comunale

Nei giorni scorsi l'amara sorpresa alle pensiline della fermata dei bus, davanti alla stazione dei treni di Cattolica. Dapprima sono state prese di mira imbrattandole con le classiche bombolette spray ed in secondo momento spaccandone le vetrate. Un altro episodio, adesso, ha interessato il cantiere dei lavori di Via Dante. Qualcuno ha attraversato l'area dei lavori camminando e lasciando le proprie impronte su una gettata fresca. Risultato: lavoro rovinato e tempi che si allungano. “Una azione senza senso – spiega Fabio Rossini, responsabile del cantiere – che rallenta i nostri lavori. Dopo aver scavalcato la recinzione il passaggio ha rovinato i riquadri che erano stati realizzati. Tre mezze giornate di lavoro perso. Toccherà demolirli e rifarli e slitterà anche il lavaggio previsto, una volta ultimati, per la lucidatura con i prodotti chimici. Questo, in particolare, andrà probabilmente a ritardare la prevista piantumazione delle palme, proprio per evitare che l'agente chimico possa intaccare le nuove piante”.

Altro punto cittadino ripetutamente vandalizzato è il sottopasso ferroviario. Qui i volontari del Comitato Macanno, all'incirca due volte al mese, si adoperano per ridare il giusto decoro all'area ed armati di pennelli ridipingono le pareti imbrattate. Si tratta di una forma di collaborazione tra cittadini ed Amministrazione che stimola alla partecipazione chi vuol prendersi cura del proprio territorio attraverso la rigenerazione dei beni comuni urbani. Arriva, infine, la condanna di questi atti vandalici da Palazzo Mancini e lo stimolo ad avere più a cuore i beni pubblici. “Gesti di inciviltà – commentano con amarezza dall'Amministrazione Comunale - che non hanno alcuna scusante. Abbiamo bisogno di maggiore amore e rispetto per il nostro patrimonio. Queste azioni deplorevoli hanno il solo risultato di danneggiare i beni della collettività. Si va avanti per rimediare ai danni con l'augurio che il senso civico trionfi sull'inciviltà”.

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Smagliature addio! Come liberarti di questi inestetismi

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere carbonizzato nell'auto che ha preso fuoco in A14

  • Auto in fiamme in A14, il guidatore muore carbonizzato nell'abitacolo

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • "Ho visto l'abitacolo esplodere", i testimoni raccontano il dramma dell'A14

  • Il Cocoricò non riaprirà: fallita la società che gestiva la discoteca

Torna su
RiminiToday è in caricamento