Il rapinatore catturato dopo 10 anni di latitanza

Trovato in un casolare abbandonato di Monte Colombo dove l'uomo viveva in condizioni estreme, senza luce né acqua né gas

Si è conclusa nella serata di mercoledì la latitanza, durata 10 anni, di un 39enne marocchino ricercato per una pena definitiva di 3 anni e 4 mesi per rapina e lesioni personali ai danni di un'anziana. Il malvivente è stato catturato dal personale della Squadra mobile di Rimini che, nonostante il tempo trascorso, era sicuro che il nordafricano si trovasse ancora in zona. Dopo una serie di appostamenti, gli agenti sono riusciti a restringere il raggio fino ad arrivare in un casolare abbandonato di Monte Colombo dove l'uomo viveva in condizioni estreme, senza luce né acqua né gas. Circondata la struttura, il personale della polizia di Stato ha fatto irruzione nella cascina sorprendendo il marocchino, già con permesso di soggiorno scaduto e dichiarato irreperibile sul territorio nazionale, che non ha opposto resistenza. Portato in Questura per le pratiche di rito, al termine degli accertamenti lo straniero è stato trasferito nel carcere riminese dei "Casetti".

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento