Il rapinatore catturato dopo 10 anni di latitanza

Trovato in un casolare abbandonato di Monte Colombo dove l'uomo viveva in condizioni estreme, senza luce né acqua né gas

Si è conclusa nella serata di mercoledì la latitanza, durata 10 anni, di un 39enne marocchino ricercato per una pena definitiva di 3 anni e 4 mesi per rapina e lesioni personali ai danni di un'anziana. Il malvivente è stato catturato dal personale della Squadra mobile di Rimini che, nonostante il tempo trascorso, era sicuro che il nordafricano si trovasse ancora in zona. Dopo una serie di appostamenti, gli agenti sono riusciti a restringere il raggio fino ad arrivare in un casolare abbandonato di Monte Colombo dove l'uomo viveva in condizioni estreme, senza luce né acqua né gas. Circondata la struttura, il personale della polizia di Stato ha fatto irruzione nella cascina sorprendendo il marocchino, già con permesso di soggiorno scaduto e dichiarato irreperibile sul territorio nazionale, che non ha opposto resistenza. Portato in Questura per le pratiche di rito, al termine degli accertamenti lo straniero è stato trasferito nel carcere riminese dei "Casetti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Valentino Rossi regala emozioni: tra due ali di folla giallo-fluo la passerella per le strade di casa

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento