Rapinatore viola più volte gli arresti domiciliari: si spalancano le porte del carcere

Il giudice ha infatti revocato la misura domiciliare dopo che per il personale dell'Arma riminese aveva più volte documentato la violazione del provvedimento

Era finito ai domiciliari dopo esser stato arrestato per una rapina commessa in un noto bar-hotel "Cenni" di Savio in via Romea Sud. Per l'uomo, un 44enne riminese, si sono aperte le porte del Casetti. I Carabinieri di Savio hanno infatti eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Ravenna. Il giudice ha infatti revocato la misura domiciliare dopo che per il personale dell'Arma riminese aveva più volte documentato la violazione del provvedimento. La rapina era stata commessa lo scorso 8 gennaio, mentre l'arresto era stato effettuato il 20 marzo. A stare il 44enne le immagini raccolte dagli autovelox presenti lungo l'Adriatica la notte stessa del colpo e il filmato della telecamera di sicurezza del bar, dal quale si era dileguato con 1.200 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Discoteche, il mondo della notte si reinventa e punta alla riapertura

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

Torna su
RiminiToday è in caricamento