Riccione, aggiudicati i lavori per il nuovo Centro di buon Vicinato di viale Puglia

L’avvio dei lavori, previsto a maggio, consentirà di ricostruire un nuovo edificio in legno “abete” ad un unico piano per una superficie di 70 metri quadrati

FOTO DI REPERTORIO

Aggiudicati i lavori per la realizzazione del centro di Buon Vicinato di viale Puglia “Fontanelle Insieme” alla ditta Itab di Novafeltria con un ribasso dell’1,15% dell’importo a base d’asta per complessivi 74mila euro rispetto alla somma stimata di 85mila euro. L’avvio dei lavori, previsto a maggio, consentirà di ricostruire un nuovo edificio in legno “abete” ad un unico piano per una superficie di 70 metri quadrati. Prevista una sala per consentire momenti di aggregazione e un apposito ripostiglio per la custodia di attrezzi da giardinaggio.

Per l’amministrazione comunale "il quartiere Fontanelle riavrà un luogo di ritrovo e socializzazione per i suoi abitanti con una nuova struttura, a seguito dell’incendio che distrusse la precedente, dove relazionarsi e condividere attività di svago per persone di tutte le età. A conclusione del necessario iter procedurale, nei prossimi mesi, il nuovo centro di buon vicinato sarà aperto e disponibile nel quartiere come rinnovato punto di aggregazione”.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

  • Caldo in auto: ecco come viaggiare freschi

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Fiamme nell'ex discoteca abbandonata, all'interno trovati bivacchi di fortuna

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

Torna su
RiminiToday è in caricamento