Dalla Puglia per mettere a segno un maxi colpo da 200mila euro

Individuati e arrestati gli autori del furto avvenuto in una gioielleria di Cattolica lo scorso settembre

Sono stati individuati e arrestati dai carabinieri della Compagnia di Riccione gli autori del maxi furto da 200mila euro, avvenuto lo scorso 7 settembre, ai danni della gioielleria Splendido di Cattolica. Grazie al ritrovamento di un'impronta digitale all'interno del negozio di preziosi, poi analizzata dai Ris di Parma, gli inquirenti dell'Arma sono riusciti a risalire a un 26enne originario della provincia di Foggia. Individuato il ragazzo, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi, i carabinieri hanno incastrato anche il suo complice, sempre un pugliese 23enne, i quali erano stati fermati per un controllo a Riccione pochi giorni prima del colpo. Nel corso delle indagini, inoltre, è emerso che i loro cellulari erano stati agganciati a Cattolica nella zona della gioielleria in un orario compatibile con il furto.

Secondo quanto emerso, i malviventi la sera prima del colpo avevano pedinato la titolare della gioielleria fino a riuscire ad introdursi nella sua abitazione. Una volta dentro, si erano impossessati della borsa della donna contente, oltre a 1000 euro in contanti, anche le chiavi del negozio di preziosi e i codici per disattivare l'antifurto. In tutta tranquillità, quindi, nel corso della notte hanno ripulito completamente la gioielleria per poi fuggire in tutta tranquillità a bordo di un'auto rubata e poi abbandonata. Solo alla mattina, quando la titolare era arrivata nel negozio, aveva scoperto il furto. I due pugliesi sono stati arrestati nella notte dai carabinieri, uno a San Severo e l'altro ad Eboli, con l'accusa di furto pluriaggravato. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      In migliaia per il ‘battesimo’ del nuovo passaggio ciclopedonale di via Roma - FOTO

    • Cronaca

      Incendio devasta capannone nel parco acquatico abbandonato

    • Cronaca

      Spari contro la casa di un noto commercialista, intimidazione al professionista

    • Cronaca

      Primo maggio di libertà per una tartaruga marina: dopo la cura, il rilascio

    I più letti della settimana

    • Morto dopo aver bevuto dell'acido, sequestrati i lotti di aranciata

    • Distrazione fatale, beve da una bottiglietta che conteneva liquido corrosivo

    • Morto dopo aver bevuto acido, spuntano nuovi elementi investigativi

    • Trovato a terra in una pozza di sangue, giallo a San Giuliano

    • Bambino di 2 mesi picchiato e ridotto a un vegetale, genitori a processo

    • Sfregiata con l'acido, Gessica ed Eddy faccia a faccia per la prima udienza del processo

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento