Presa a calci e pugni in casa, nei guai marito e figlio

I Carabinieri di Misano Adriatico hanno denunciato in stato di libertà in concorso tra loro il marito della vittima, un pensionato di 61 anni, ed il figlio, uno spazzacamino di 31 anni

Ci sono novità relative alle indagini della donna di 53 anni ricoverata all'ospedale “Ceccarini” di Riccione con lesioni compatibili ad un aggressione. I Carabinieri di Misano Adriatico hanno denunciato in stato di libertà in concorso tra loro il marito della vittima, un pensionato di 61 anni, ed il figlio, uno spazzacamino di 31 anni, già noto alle forze dell'ordine. La donna, è stato accertato dagli uomini dell'Arma, è stata picchiata con calci e pugni nella propria abitazione.

Nella circostanza aveva riportato la frattura scomposta della settima ed ottava costa dell’emitorace sinistro nonchè lesioni ed abrasioni in varie parti del corpo, giudicate guaribili con prognosi di 30 giorni. La donna non è nuova a simili episodi. Gli uomini dell'Arma hanno infatti riconosciuta poiché già in passato aveva subito maltrattamenti dal compagno e dal figlio. Le violenze, secondo i carabinieri, sono maturate in un contesto familiare degenerato a causa della dipendenza dall'alcol della donna per la quale si sta ora cercando una struttura che la ospiti.

 

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • M a che bravi padre e figlio anzichè aiutarla cercando una struttura adeguata alle necessità della madre/moglie la picchiano!? VERGOGNATEVI !!! mi viene da pensare che la poveretta si sia gettata nell' alcol a causa dei vostri maltrattamenti.... vi dico nuovamente VERGOGNA ! speriamo che la legge vi punisca !

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Siamo invasi dalle pantegane", monta la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Bancarotta fraudolenta, nei guai gli storici patron di Italia in Miniatura

  • Cronaca

    Il "transatlantico Rex" pronto a sbarcare sul porto di Rimini

  • Cronaca

    Minaccia la moglie con un coltello: "Prima ti uccido e poi mi ammazzo"

I più letti della settimana

  • Orrore al porto di Rimini: trovato un cadavere all'interno di una valigia abbandonata

  • Cadavere ritrovato nella valigia, la donna morta da almeno 10 giorni

  • La donna nella valigia morta per "consunzione" da grave anoressia

  • Il cadavere nella valigia "tenuto in casa" parecchi giorni dopo il decesso

  • Fiammata dal macchinario: operaio ustionato portato a Cesena in eliambulanza

  • Il mistero del cadavere nella valigia: tante ipotesi ma pochissime certezze

Torna su
RiminiToday è in caricamento