Il veliero della cocaina, riccionese arrestato per traffico internazionale

L'imbarcazione era partita dal Brasile ma è stata intercettata e abbordata al largo dell'isola di Capo Verde dalla polizia spagnola

Un carico da 500 chili di cocaina che, secondo gli inquirenti, sarebbe dovuto approdare nella Riviera romagnola. La "neve" viaggiava a bordo di un veliero oceanico che, dal Brasile sulla rotta dell'Atlantico, è stato intercettato e abbordato dalla polizia spagnola al largo dell'isola di Capo Verde. Sull'imbarcazione viaggiavano un esperto skipper spagnolo e un cittadino brasiliano che, nel tentativo di distruggere la merce ed evitare l’arresto, al momento dell’abbordaggio, hanno appiccato il fuoco allo scafo. Due agenti sono rimasti feriti, ma ad avere la peggio è stato lo skipper: ricoverato con ustioni nel trenta per cento del corpo. Il tutto è successo due settimane fa e grazie a un rapido scambio di informazioni con le autorità italiane (carabinieri e Dda di Bologna), poche ore dopo è finito in manette a Barcellona un italiano. Si tratta di Maurizio Rossi, 48enne originario di Bologna, ma da anni residente a Riccione. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, il riccionese si trovava in Brasile per la partenza del carico per poi attenderlo in Spagna. Un secondo fermo è stato fatto nel riminese nella giornata di sabato. A finire in manette è stato Maurizio Radoni, 45 anni, ravennate di origine residente a Forlì, anche lui implicato nel traffico internazione di stupefacenti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Siamo invasi dalle pantegane", monta la protesta dei residenti

    • Cronaca

      Bancarotta fraudolenta, nei guai gli storici patron di Italia in Miniatura

    • Cronaca

      Il "transatlantico Rex" pronto a sbarcare sul porto di Rimini

    • Cronaca

      Minaccia la moglie con un coltello: "Prima ti uccido e poi mi ammazzo"

    I più letti della settimana

    • Orrore al porto di Rimini: trovato un cadavere all'interno di una valigia abbandonata

    • Cadavere ritrovato nella valigia, la donna morta da almeno 10 giorni

    • La donna nella valigia morta per "consunzione" da grave anoressia

    • Il cadavere nella valigia "tenuto in casa" parecchi giorni dopo il decesso

    • Fiammata dal macchinario: operaio ustionato portato a Cesena in eliambulanza

    • Il mistero del cadavere nella valigia: tante ipotesi ma pochissime certezze

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento