Rientra in Italia illegamente, arrestato giovane 32enne

Un albanese di 32 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato nel tardo pomeriggio di lunedì perchè responsabile di reingresso illegale nel territorio italiano dopo l'accompagnamento alla frontiera

Un albanese di 32 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato nel tardo pomeriggio di lunedì perchè responsabile di reingresso illegale nel territorio italiano dopo l’accompagnamento alla frontiera e falsa attestazione in ordine all’identità personale. I Carabinieri dell'Aliquota Operativa e Radiomobile, durante un servizio di pattugliamento delle aree urbane sensibili, hanno sottoposto a controllo il predetto, a loro già noto, in via San Salvador.

L’interessato ha inizialmente fornito false generalità e quindi, a seguito di riscontro Apfis, è risultato essere già stato dal territorio nazionale con accompagnato in frontiera avvenuto il 15 aprile del 2011 L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato infine trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Siamo invasi dalle pantegane", monta la protesta dei residenti

    • Cronaca

      Bancarotta fraudolenta, nei guai gli storici patron di Italia in Miniatura

    • Cronaca

      Il "transatlantico Rex" pronto a sbarcare sul porto di Rimini

    • Cronaca

      Minaccia la moglie con un coltello: "Prima ti uccido e poi mi ammazzo"

    I più letti della settimana

    • Orrore al porto di Rimini: trovato un cadavere all'interno di una valigia abbandonata

    • Cadavere ritrovato nella valigia, la donna morta da almeno 10 giorni

    • La donna nella valigia morta per "consunzione" da grave anoressia

    • Il cadavere nella valigia "tenuto in casa" parecchi giorni dopo il decesso

    • Fiammata dal macchinario: operaio ustionato portato a Cesena in eliambulanza

    • Il mistero del cadavere nella valigia: tante ipotesi ma pochissime certezze

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento