Aeronautica Militare addio, si spegne il radar e la torre di controllo passa ai civili

Passaggio di consegne all'aeroporto "Fellni" di Rimini con Enav che subentra ai servizi gestiti dai militari

Dopo oltre un secolo di attività, il 9 novembre è il giorno degli addii all'aeroporto "Fellini" di Rimini per il personale dell'Aeronautica Militare che, dal 1912, gestiva i servizi di navigazione per gli aeromobili. La torre di controllo, Romagna Radar e, prossimamente, anche la stazione meteo non avranno più personale in divisa e saranno affidate all'Enav con il passaggio dal demanio militare a quello civile. Quello di Rimini è l'ultimo step di un decreto che ha visto, in Italia, anche altri aeroporti impiegare i civili. Nel pomeriggio di mercoledì è prevista una cerimonia per il passaggio delle consegne per poi, in serata, sarà sospeso il servizio di torre di controllo da parte dell'Aeronautica Militare che riprenderà, nella prima mattinata di giovedì, con Enav. Nella notte tra mercoledì e giovedì, invece, verrà spento il radar e il servizio verrà fornito da Bologna Avvicinamento.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Come allontanare api, vespe e calabroni con rimedi naturali

  • Arredare casa al mare: idee e consigli per l'arredo perfetto

I più letti della settimana

  • Violento temporale notturno, scaricati in mare i liquami fognari scatta lo stop alla balneazione

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Rinuncia alla plastica e aumenta i clienti: una gastronomia riminese batte oltre 20mila scontrini dopo la svolta green

  • Aggressione sessuale a due turiste sulla spiaggia di Rimini, fermato un sospetto

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

  • Tremendo frontale nell'entroterra, diversi i feriti nel violento impatto

Torna su
RiminiToday è in caricamento