Armati di cutter fanno irruzione nell'ufficio Postale all'ora di chiusura

Due malviventi, con accento siciliano, hanno immobilizzato i dipendenti per impossessarsi dell'incasso

Rapinatori in azione, nel tardo pomeriggio di lunedì, all'ufficio Postale di Miramare. I mlaviventi, italiani con probablile accento siciliano, sono entrati in azione verso le 19.30 quando gli uffici erano oramai in chiusura. Col volto travisato, e armati con un cutter, hanno immobilizzato i dipendenti per poi avventarsi sulle casse. Dopo aver fatto razzia di contanti, il cui ammontare è ancora in corso di quantificazione, sono riusciti a fuggire facendo perdere le loro tracce mentre, gli impiegati, hanno fatto scattare l'allarme. Sul posto sono accorsi i carabinieri della Stazione di Miramare che hanno effettuato i rilievi di rito e acquisito le immagini delle telecamere a circuito chiuso con la speranza che, dai fotogrammi, possano emergere elementi utili per individuare i rapinatori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

Torna su
RiminiToday è in caricamento