Maltempo, un'insidia per gli anziani: l'Ausl attiva il "Nucleo delle Fragilità"

Il monitoraggio si concretizza con periodiche telefonate effettuate da operatori professionali e a ciò appositamente formati, mirate a verificare le condizioni dell'assistito dal punto di vista sanitario

Insiste il maltempo sul riminese. E l'Ausl in questi giorni caratterizzati da piogge, neve e freddo sta monitorando telefonicamente gli assistiti che rientrano nel “Nucleo delle Fragilità”. Si tratta, più nel dettaglio, di anziani che vivono soli e che non sono dotati di una rete parentale stretta, o comunque in situazione problematica. Gli stessi che durante la stagione estiva vengono monitorati (nell'ambito di un apposito progetto attivato e portato avanti assieme alla Provincia e agli altri Enti Locali) anche d'estate nei periodi di maggiori picchi di calore.

Il monitoraggio si concretizza con periodiche telefonate effettuate da operatori professionali e a ciò appositamente formati, mirate a verificare le condizioni dell'assistito dal punto di vista sanitario e dell'orientamento cognitivo, e conseguentemente, ovviamente solo al bisogno, all'attivazione di un progetto di intervento personalizzato per l'assistito stesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento