Caccia serrata al violentatore della spiaggia, si cerca un ragazzo di colore

Dettagli raccapriccianti nella notte di terrore vissuta da due ragazze 20enni aggredite sulla battigia di Rimini

E' una caccia serrata quella della polizia di Stato per riuscire ad individuare l'autore della violenza sessuale su una ragazza 20enne, della provincia di Milano, avvenuta a sulla spiaggia di Rimini all'alba del 16 agosto. La giovane turista, durante una festa sulla spiaggia del Bagno 110, aveva perso i contatti con i propri amici e, camminando sulla battigia in attesa di ritrovarli, è stata avvicinata da un ragazzo di colore che, vedendola sola, l'aveva abbordata. Secondo il racconto fatto dalla 20enne agli inquirenti della squadra Mobile, lei gli aveva spiegato che stava cercando degli amici e, lo sconosciuto, si è quindi offerto di tenerle compagnia mentre li cercavano insieme ma all'improvviso, quel giovane educato, si è trasformato in un bruto aggredendola e, dopo averla trascinata tra le cabine, abusando di lei. 

In balìa dello sconosciuto, la 20enne è rimasta impietrita temendo per la sua vita e solo l'arrivo di alcune persone ha fatto cessare l'incubo con il ragazzo di colore che, dopo averle intimato di smettere di piangere, è fuggito facendo perdere le proprie tracce. Sotto choc, la ragazza ha quindi chiamato l’ambulanza del 118 e, al medico che l'ha visitata al pronto soccorso, ha confessato la violenza sessuale accertata anche dalle analisi mediche. La descrizione del violentatore, fatta dalla vittima alla polizia, parla di un ragazzo di colore con le treccine ma, al momento, gli inquirenti mantengono il massimo riserbo sulle indagini.

Si terrà nella mattinata di martedì, invece, l'udienza di convalida dell'arresto del marocchino 39enne autore, nella notte tra il 14 e il 15 agosto, di una tentata violenza sessuale ai danni di una 24enne riminese. Anche in questo caso, la ragazza si trovava a una festa sulla spiaggia nei pressi del Bagno 68 quando, per un improvviso bisogno fisiologico, ha deciso di appartarsi sulla battigia. Qui è stata raggiunta dal nordafricano che, all'improvviso, l'ha aggredita alle spalle per scaraventarla a terra e montarle sopra. La 24enne, presa a schiaffi dal bruto, ha tentato di urlare ma, la musica che proveniva dalla festa, ha coperto le sue grida. 

Nonostante il terrore, la 24enne ha raccolto le ultime forze ed è riuscita a divincolarsi e a fuggire sulla strada dove è stata soccorsa da una pattuglia delle Volanti che stava transitando. Dopo aver raccolto la descrizione del bruto, gli agenti sono partiti alla caccia del violentatore che è stato rintracciato e catturato, al termine di un lungo inseguimento sulle strade. La vittima, inoltre, ha anche subìto il furto della borsa lasciata incustodita sulla battigia e non più ritrovata.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • L'appello di una famiglia : "Aiutateci a ritrovare Greta"

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento