Condannato per una serie di reati, malvivente cerca di far perdere le proprie tracce

Arrestato dal personale della squadra Mobile di Rimini un napoletano 42enne che deve scontare una pena di tre anni e cinque mesi

Dopo lunghe ricerche, si sono aperte le porte del carcare per un napoletano 42enne ricercato dalla polizia di Stato. L'uomo, sul quale pendeva una condanna definitiva di tre anni e cinque mesi per tentata truffa, tentato furto aggravato e falsità in scrittura privata, aveva cercato di far perdere le proprie tracce abbandonando il proprio domicilio e nascondendosi in casa di amici. Le indagini del personale della squadra Mobile riminese hanno permesso di individuare il campano e, nel pomeriggio di venerdì, arrestarlo. Portato in Questura per le pratiche di rito, è stato poi trasferito nel carcere riminese dei "Casetti".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Il mistero del cadavere nella valigia: tante ipotesi ma pochissime certezze

    • Sport

      Il Rimini compie un altro passo verso la promozione

    • Sport

      Motomondiale, conferme e delusioni per la pattuglia di piloti riminesi

    • Sport

      40 minuti di battaglia contro Monteroni: l'Nts Informatica conquista due punti preziosi

    I più letti della settimana

    • Orrore al porto di Rimini: trovato un cadavere all'interno di una valigia abbandonata

    • Cadavere ritrovato nella valigia, la donna morta da almeno 10 giorni

    • Tentato omicidio, lo accoltella e poi cerca di finirlo investendolo

    • Automobilisti attenzione: installati i nuovi photored negli incroci di Rimini

    • Il canale scava sotto terra, si apre una voragine sulla strada

    • Misteriosa intossicazione tra gli studenti durante le lezioni, evacuata la scuola

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento