Fiamme nel bivacco degli sbandati, intervenuti i vigili del fuoco

Strada chiusa dai carabinieri per permettere i soccorsi nel pertugio utilizzato come rifugio di fortuna

Intervento dei vigili del fuoco, nella tarda mattianta di venerdì, lungo le banchine del porto di Rimini dove è scoppiato un principio d'incendio. L'allarme è scattato intorno alle 13.15 quando, da via Savonarola, si è visto spuntare un pennacchio di fumo. Sul posto è accorsa l'autobotte e, il personale del 115, è sveso lungo l'argine del Marecchia per capire cosa fosse successo. Sotto la scalinata, in mezzo al degrado che contraddistingue la zona, qualche sbandato aveva allestito un rifugio di fortuna in un pertugio delle mura. A prendere fuoco, secondo quanto emerso, è stato un bivacco di fortuna dove qualcuno aveva acceso un braciere. E' stato richiesto l'intervento dei carabinieri, temendo che in quell'anfratto dove in passato erano già stati trovati dai cadaveri di sbandati. Spente le fiamme, si è proceduto a un sopralluogo che, però, non ha dato esito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Santarcangelo piange la scomparsa della giovane mamma falciata dal suv

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Bisarca tamponata in A14 "perde" un veicolo che trasportava

Torna su
RiminiToday è in caricamento