Digitale terrestre, i riminesi si lamentano: "Crescono i disagi"

Ancora problemi con il digitale terrestre a tre anni dallo "switch off", il passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale che avrebbe dovuto migliorare quantità e qualità della ricezione televisiva sull’intero territorio riminese

Ancora problemi con il digitale terrestre a tre anni dallo "switch off", il passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale che avrebbe dovuto migliorare quantità e qualità della ricezione televisiva sull’intero territorio riminese. I disagi lamentati dai residenti, sottolinea l'Assessore al sistema informativo della Provincia di Rimini, Mario Galasso, "non sono calati, anzi se è possibile sono cresciuti".

Galasso evidenzia che "anche l’Amministrazione provinciale di Rimini continua a ricevere numerose lettere e telefonate di cittadini che protestano per i gravi disturbi alla ricezione del segnale televisivo digitale della Rai. L’ultima settimana, in questo senso, è stata un vero e proprio calvario: il segnale digitale della Rai sul territorio della provincia di Rimini ha infatti tuttora una qualità scadente e non accettabile. Tale disfunzione appare gravissima ed incomprensibile, soprattutto in seguito alle numerose rassicurazioni ricevute dagli enti responsabili (strutture tecniche della Rai, in primis) nei vari tavoli regionali di confronto. Un vero e proprio disservizio di cui ne fanno spese, su tutti, i cittadini anziani per il quale la televisione rappresenta a volte l’unica fonte di informazione e svago".

"Oltre che per i cittadini riminesi, inoltre, va sottolineato il disagio creato alle migliaia di turisti presenti per la stagione estiva presso le nostre strutture ricettive - continua Galasso -. A questo punto, dopo 3 anni di incontri, tavoli e rassicurazioni andate a vuoto, non sappiamo davvero più cosa pensare; forse rimane quella di rivolgersi agli organi inquirenti l’ultima strada possibile per ottenere quello che, è bene ricordarlo, è un diritto di tutti i cittadini? Nei prossimi giorni, faremo ancora una volta il punto con le associazioni dei consumatori locali per ridefinire una strategia che richiami i responsabili a erogare correttamente il servizio pagato dai cittadini. Disposti davvero all’estremo rimedio dell’esposto alla Magistratura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

  • Taglia la legna con la motosega e si ferisce: trasportato al Bufalini con l'eliambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento