Incrocio tra via San Giovanni e via Roma: "Impraticabile e pericoloso per i disabili"

Gioenzo Renzi, Fratelli d'Italia: "La rotatoria realizzata in fase sperimentale e con un costo di 21mila euro è in condizioni precarie"

"Pericolosa per i disabili e impraticabile". Gioenzo Renzi, Fratelli d'Italia, torna a puntare l'attenzione sulla “rotatoria” all’incrocio tra Corso Giovanni XXIII°-Via Dei Mille-Via Roma, "realizzata nel 2014 in modo sperimentale e temporaneo con una spesa di 21.000 euro, in attesa dell’intervento definitivo a conclusione della sperimentazione”. L'incrocio, "versa da anni in condizioni precarie e pericolose: i marciapiedi in selci agli angoli con la Via Roma di accesso all’attraversamento pedonale essendo sconnessi, stretti, tortuosi, sono impraticabili per le “carozzelle” dei disabili, senza rispetto della normativa vigente di abbattimento delle barriere architettoniche; le “catenelle” dei fittoni, all’angolo Via Roma-Corso Giovanni XXIII, sono state addirittura eliminate per rendere possibile alle carrozzelle l’attraversamento dell’incrocio che avviene in modo irregolare e pericoloso, senza poter usufruire del previsto passaggio pedonale.

Continua Renzi: i cordoli in gomma di colore giallo delimitanti l’entrata e uscita della “rotatoria”, riducono gli spazi di manovra degli autoveicoli e soprattutto degli autobus, tant’è che vengono divelti in continuazione; i pali della segnaletica verticale installati sono 22, per l’attraversamento veicolare e pedonale dell’incrocio con relativo “ impatto” sulla stessa sicurezza; gli autoveicoli sull’asse Via Roma-Via Dei Mille nel suddetto incrocio con Corso Giovanni XXIII transitano ad alta velocità. Ho richiamato, ieri sera in Consiglio Comunale, l’attenzione dell’Amministrazione Comunale, dopo tre precedenti interrogazioni consigliari del 18.2.2015- 26.10.2017- 17.1.2019, senza alcun risultato, con la richiesta: di consentire ai disabili con le carrozzelle l’attraversamento dell’incrocio in sicurezza sul passaggio pedonale, rifacendo i marciapiedi agli angoli di Via Roma-Corso Giovanni XXIII nel rispetto della normativa di abbattimento delle barriere architettoniche; la riduzione possibile dei 22 pali della segnaletica verticale per l’attraversamento veicolare e pedonale dell’incrocio; l’eliminazione nell’incrocio dei cordoli di gomma che hanno ristretto gli spazi di manovra degli autoveicoli in quella che non è una “rotatoria” ma una semplice coppa rotatoria; la realizzazione dei “dossi” di rallentamento prima degli attraversamenti pedonali dell’incrocio, sulla Via Roma e Via Dei Mille, per limitare la velocità degli autoveicoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ necessario risolvere i problemi evidenziati nel suddetto incrocio considerato che Corso Giovanni XXIII è il principale percorso pedonale centro storico-marina e viceversa e sulla Via Roma transitano 20.000 veicoli al giorno, in aumento. L’assessore.Sadegholvaad si è dichiarato d’accordo ed ha promesso di intervenire al più presto".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento