Lotta al degrado, trovati 23 bengalesi stipati in un casa di 50 metri quadri

Controlli all'alba da parte dei carabinieri di Rimini in un'abitazione nel quartiere di San Giuliano

Pareti macchiate di umidità, stanze con un altezza inferiore ai 2 metri e seri dubbi sull'effettiva abitabilità di un appartamento dove, stipati in appena 50 metri quadri, vivevano ammassati 23 bengalesi. Una situazione disperata quella che, all'alba di giovedì, si è presentata agli occhi dei carabinieri di Rimini che, insieme agli ispettori dell'Ausl, hanno effettuato un controllo sul sovraffollamento nelle case affittate agli extracomunitari. L'attenzione dei militari dell'Arma si è concentrata in due appartamenti di San Giuliano, in via Coletti e largo Margherita, ed è stato proprio in quest'ultima abitazione che è stata scoperta la situazione più critica. Ad aggravare la cosa, secondo quanto dichiarato dall'affittuario, ci sarebbero seri dubbi sulla regolarità del contratto d'affitto. Lo straniero, un bengalese, ha dichiarato ai carabinieri di pagare mensilmente, e senza avere nessuna ricevuta, una somma in contanti nettamente superiore a quella patuita col padrone di casa. Il prorpietario, un riminese, è stato segnalato alla Guardia di Finanza e all’Agenzia delle Entrate per le relative verifiche.

In tutto, nella giornata di giovedì, sono stati identificati 31 bengalesi. Per entrambi gli appartamenti saranno nei prossimi giorni inoltrate al Comune, per il tramite del personale dell'Ausl, le richieste per l’emissione di un'ordinanza dirigenziale per il ripristino del numero legale dei residenti. Sono state inoltre contestate complessivamente 24 sanzioni per sovraffollamento abitativo in relazione alla relativa ordinanza comunale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • A Le Iene la verità di Miradossa: "Pantani ucciso per portargli via 20mila euro"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento