Malore durante la battuta di caccia, salvato da Soccorso Alpino e 118

Momenti di apprensione per un 52enne, rimasto privo di conoscenza, in una zona impervia nei pressi di Montebello

La stazione “Monte Falco” del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico è stata attivata nella sera di martedì per portare aiuto ad un cacciatore di Rimini, colto da malore durante una battuta di caccia nella zona di Montebello. L’uomo, un 52enne, si trovava in un punto particolarmente impervio quando, intorno alle ore 20.15, è stato colto da un malore. Immediato l’invio dei soccorsi disposti dalla Centrale Operativa del 118, composti da un team di sette tecnici del Soccorso Alpino, tra i quali un medico,  l’ambulanza infermieristica e l’automedica.  Raggiunto lo sfortunato cacciatore che nel frattempo aveva subito una momentanea perdita di coscienza, i soccorritori  hanno valutato lo stato di salute dell’uomo: una volta stabilizzato è stato predisposto il trasporto in ambulanza e quindi il ricovero all’Ospedale di Rimini. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

Torna su
RiminiToday è in caricamento