Mamma coraggio denuncia il figlio ladro, il malvivente arrestato per i furti

Il ragazzo, tossicodipendente, aveva messo a segno due spaccate in altrettanti locali del centro storico di Rimini

Nella mattinata di mercoledì il personale della polzia di Stato ha eseguito una doppia ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 25enne italiano, nativo di Cerignola e residente a Cesena, sottoposto agli arresti domiciliari e di un tunisino 33enne, finito in carcere, ritenuti essere gli autori della doppia spaccata avvenuta, a Rimini, ai danni dell'enoteca Spazi e della gelateria Scintilla. Entrambi i colpi erano stati messi a segno nella notte tra il 12 e il 13 gennaio. A incastrare il 25enne, oltre alle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano piazza Cavour, era stata la madre del giovane tossicodipendente che lo aveva denunciato ai carabinieri di Cesena. All'indomani del colpo, infatti, il ragazzo aveva chiesto alla mamma di conservargli i soldi e la donna, insospettita, aveva iniziato a tempestarlo di domande fino a far emergere la verità per poi andare a raccontare il tutto alle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento