L'atleta riminese Claudia Dipilato è la campionessa italiana di Pole dance

"E' incredibile, per la seconda volta ho vinto il titolo con un punteggio stellare". Con questo titolo volerà ai mondiali in Finlandia

"Incredibile, ma vero Stessa gara stesso titolo vinto ma con un bagaglio emotivo completamente diverso dallo scorso anno". E' ancora emozionata la riminese Claudia Dipilato che si è riconfermata per la seconda volta campionessa d’Italia di Pole Sport categoria Master Over 40 nella gara organizzata dalla POSA (Pole Sport & Arts World Federation) domenica 5 maggio a Sassuolo. E l’ha fatto ottenendo un punteggio complessivo (129,833) che nessuna atleta italiana aveva mai ottenuto nella sua categoria. Basti pensare che con questo punteggio si sarebbe piazzata al terzo posto anche fra le Senior (la categoria più prestigiosa). "Quest’anno ho voluto fare solo l’atleta e ho voluto provare a concentrarmi al 100% su di me e su quello che mi sarebbe piaciuto portare sul palco, un modo nuovo di interpretare il Pole Sport. Non sapevo dove mi avrebbe portato questa decisione ma sapevo che ci sarebbe voluto tanto impegno e che ne sarei rimasta folgorata. E così è stato - continua l'atleta - L’idea di interpretare Charlie Chaplin è nata durante una serata di festeggiamenti con quella che a tutti gli effetti considero la mia nuova “famiglia di Pole” la Pole & Art Academy asd".

“La giuria ha apprezzato sia l’esecuzione artistica premiandomi con 49.333 punti su un massimo possibile di 60, sia le deduzioni, cioè pulizia delle linee (punte dei piedi correttamente tirate, spalle allineate) nelle quali ho preso 69,550 punti su 75. Inoltre, mi è stato assegnato un punto in più per aver eseguito correttamente un elemento tecnico di grande difficoltà sul palo “spin” (le gare di pole sport si tengono su due pali, un fisso e l’altro rotante, lo “spin”, ndr). La routine consisteva in una rappresentazione in chiave pole dance di Charlot – Charlie Chaplin. Ho cercato di non banalizzare la cosa utilizzando il linguaggio del corpo e i “tic” propri del personaggio sul palo e non nei movimenti a terra. Niente “baffetti” ma una sua immagine stilizzata sul costume. Come musica, ho usato un mix della colonna sonora del film “Il Circo”, sfruttando la possibilità di alternare momenti ilari e malinconici, tipici di questa figura. Ringrazio Laura Borgognoni che mi ha aiutato nella parte tecnica sui pali, contribuendo molto alla riuscita della performance”. Una performance che ha convinto sia il pubblico che ha scandito la routine con risate e applausi, sia soprattutto, i giudici e l’ha portata al secondo titolo nazionale consecutivo. Alle sue spalle, Daniela Scanu (111,733 punti) e Fabrizia Roccati (93,400). Una vittoria che le regala, in automatico, anche la convocazione in nazionale per i mondiali di Pole Sport che si terranno in novembre in Finlandia (l’anno scorso fu argento a Fort Lauderdale). Prima, sempre con il Team Italia, parteciperà ai World Sport Games di Tortosa, in Catalogna dal 2 al 7 luglio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento