Il pusher latitante deve scontare una lunga pena, arrestato dai carabinieri

Il malvivente ha visto arrivare il cumulo di pene anche per i reati di rapina aggravata, ricettazione ed evasione

Giovedì scorso, dopo una lunga serie di ricerche, i carabinieri di Savignano hanno individuato ed arrestato un latitante. A finire in manette è stato un 34enne di Taranto, residente a Corpolò, che doveva scontare una pena definitica di 3 anni, 3 mesi e 14 giorni, oltra a una multa di 6120 euro, per il possesso ai fini di spaccio di quasi un chilo di hashish, per una rapina aggravata ai danni di una donna di Cesenatico, ricettazione ed evasione. Il cumulo di pene ha fatto scattare la carcerazione e i militari dell'Arma, dopo averlo trovato a Corpolò, lo hanno portato in caserma. Al termine delle pratiche di rito, per il 34enne si sono aperte le porte del carcere di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Forti piogge e neve faranno da preludio a un week end di gelo siberiano

  • Cronaca

    Folle inseguimento lungo le strade, i malviventi scappano a 220 chilometri all'ora

  • Cronaca

    Spaccata nel negozio di cellulari ma i malviventi restano a mani vuote

  • Cronaca

    Giulio Lolli, in carcere a Tripoli, accusato di traffico d'armi

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valmarecchia, cicloescursionista muore in una scarpata

  • Spazzaneve nella scarpata, operaio muore dopo un drammatico volo nel vuoto

  • Negozio di articoli per l'infanzia in fumo, oltre 4 ore per spegnere l'incendio

  • Folle inseguimento lungo le strade, i malviventi scappano a 220 chilometri all'ora

  • Segano le sbarre e entrano nel negozio di cannabis legale: e rubano tutta la marijuana

  • Scoperti dal proprietario di casa i ladri lo aggrediscono per guadagnare la fuga

Torna su
RiminiToday è in caricamento