Il pusher latitante deve scontare una lunga pena, arrestato dai carabinieri

Il malvivente ha visto arrivare il cumulo di pene anche per i reati di rapina aggravata, ricettazione ed evasione

Giovedì scorso, dopo una lunga serie di ricerche, i carabinieri di Savignano hanno individuato ed arrestato un latitante. A finire in manette è stato un 34enne di Taranto, residente a Corpolò, che doveva scontare una pena definitica di 3 anni, 3 mesi e 14 giorni, oltra a una multa di 6120 euro, per il possesso ai fini di spaccio di quasi un chilo di hashish, per una rapina aggravata ai danni di una donna di Cesenatico, ricettazione ed evasione. Il cumulo di pene ha fatto scattare la carcerazione e i militari dell'Arma, dopo averlo trovato a Corpolò, lo hanno portato in caserma. Al termine delle pratiche di rito, per il 34enne si sono aperte le porte del carcere di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapine, spaccio e droga "taroccata" alla festa del Bikini di Cattolica

  • Cronaca

    Si presenta in banca dicendo che è una rapina, il cassiere molla il malloppo

  • Cronaca

    Operazione "Movida Sicura" per i carabinieri della Compagnia di Rimini

  • Cronaca

    Componente della baby gang arrestato a Rimini dai carabinieri

I più letti della settimana

  • "I passeggeri filmavano col cellulare l'agonia del ragazzo investito dal treno"

  • Dramma sui binari: ragazzo travolto da un treno nella stazione di Riccione

  • Sbalzato dal calesse trainato dal cavallo imbizzarrito: panico durante i festeggiamenti

  • Rapine, spaccio e droga "taroccata" alla festa del Bikini di Cattolica

  • Sesso, prostituzione e ricatti: un filo lega l'omicidio di Makha Niang ai due albanesi arrestati

  • Si getta nel Po per farla finita, si cerca nel fiume il corpo di una riminese

Torna su
RiminiToday è in caricamento