Il pusher latitante deve scontare una lunga pena, arrestato dai carabinieri

Il malvivente ha visto arrivare il cumulo di pene anche per i reati di rapina aggravata, ricettazione ed evasione

Giovedì scorso, dopo una lunga serie di ricerche, i carabinieri di Savignano hanno individuato ed arrestato un latitante. A finire in manette è stato un 34enne di Taranto, residente a Corpolò, che doveva scontare una pena definitica di 3 anni, 3 mesi e 14 giorni, oltra a una multa di 6120 euro, per il possesso ai fini di spaccio di quasi un chilo di hashish, per una rapina aggravata ai danni di una donna di Cesenatico, ricettazione ed evasione. Il cumulo di pene ha fatto scattare la carcerazione e i militari dell'Arma, dopo averlo trovato a Corpolò, lo hanno portato in caserma. Al termine delle pratiche di rito, per il 34enne si sono aperte le porte del carcere di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      La donna nella valigia morta per "consunzione" da grave anoressia

    • Cronaca

      Festino a base di superalcolici, cade in cucina e si taglia la gola

    • Cronaca

      I residenti esasperati: "Siamo nel mirino dei ladri, non sappiamo che fare"

    • Cronaca

      Ispettore della Municipale eroe: salva turista colpito da malore in piscina

    I più letti della settimana

    • Orrore al porto di Rimini: trovato un cadavere all'interno di una valigia abbandonata

    • Cadavere ritrovato nella valigia, la donna morta da almeno 10 giorni

    • Tentato omicidio, lo accoltella e poi cerca di finirlo investendolo

    • La donna nella valigia morta per "consunzione" da grave anoressia

    • Misteriosa intossicazione tra gli studenti durante le lezioni, evacuata la scuola

    • Neo 18enne senza patente innesca folle inseguimento con la Stradale

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento