Il pusher latitante deve scontare una lunga pena, arrestato dai carabinieri

Il malvivente ha visto arrivare il cumulo di pene anche per i reati di rapina aggravata, ricettazione ed evasione

Giovedì scorso, dopo una lunga serie di ricerche, i carabinieri di Savignano hanno individuato ed arrestato un latitante. A finire in manette è stato un 34enne di Taranto, residente a Corpolò, che doveva scontare una pena definitica di 3 anni, 3 mesi e 14 giorni, oltra a una multa di 6120 euro, per il possesso ai fini di spaccio di quasi un chilo di hashish, per una rapina aggravata ai danni di una donna di Cesenatico, ricettazione ed evasione. Il cumulo di pene ha fatto scattare la carcerazione e i militari dell'Arma, dopo averlo trovato a Corpolò, lo hanno portato in caserma. Al termine delle pratiche di rito, per il 34enne si sono aperte le porte del carcere di Forlì.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Le previsioni meteo: fine settimana con tempo a tratti instabile e temporali in arrivo

  • Cronaca

    Fiamme nella notte, incendio alla "Torre della Streghe" di San Giovanni in Marignano

  • Cronaca

    Albergatore manomette il contatore dell'Enel per risparmiare sulla bolletta

  • Cronaca

    Ultimo tuffo fatale, alla fine della vacanza turista perde la vita in mare

I più letti della settimana

  • Sbaglia porta e precipita dalle scale, signora perde la vita in gelateria

  • Si preannuncia uno spettacolo da brividi: ecco l'eclissi di luna più lunga del secolo

  • Prima chiama la moglie, dopo poche ore viene trovato morto in un dirupo

  • Coppia di ciclisti falciata da un'automobilista all'incrocio

  • Spiata e filmata dal maniaco mentre si spoglia nella cabina della spiaggia

  • Il mare non perdona, turista perde la vita durante il bagno

Torna su
RiminiToday è in caricamento