Rotatorie SS16: il Ministero convoca conferenza dei servizi per approvazione definitiva

“Un punto di svolta decisivo di questo lungo iter burocratico – sottolinea l’assessore Biagini - che consentirà di sdoganare il progetto"

“Finalmente abbiamo una data certa: 10 marzo 2016. Il Ministero ha ufficializzato la data della conferenza di Servizi Stato-Regioni per l’approvazione del progetto delle opere di completamento sulla viabilità connessa all’ampliamento sull’A14, che per il territorio di Rimini si traducono in interventi strategici per la viabilità cittadina, ovvero le due rotatorie che andranno a eliminare gli incroci della SS16 con la consolare San Marino e con via Coriano”. Ad annunciarlo l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rimini Roberto Biagini dopo il via libera arrivato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha fissato tra poco più di un mese la Conferenza dei servizi Stato – regioni, “un punto di svolta decisivo di questo lungo iter burocratico – sottolinea l’assessore - che consentirà di sdoganare il progetto e arrivare auspicabilmente nel giro di qualche mese all’avvio dei lavori. Un punto di svolta per raggiungere il quale gli Enti locali e i parlamentari hanno avuto un ruolo importantissimo, sollecitando la velocizzazione di procedure che, mediamente, occupano lassi temporali ben più consistenti ”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Conferenza di Servizi Stato-Regioni ha infatti il compito d’approvare il progetto definitivo completo di conformità urbanistica, dichiarazione di pubblica utilità e dei pareri di tutti gli enti competenti. Il progetto prevede, per quanto riguarda il territorio del Comune di Rimini, la realizzazione delle due rotatorie sulla Ss16, all’altezza degli con la consolare San Marino (ss72) e con via Coriano (Sp41). Sono inoltre previsti nel progetto, due sottopassi  (all’altezza di  Via del Torrente / Via Pomposa e di Via Covignano) e la pista ciclabile in località Padulli-Covignano. In sede di conferenza di Servizi Stato-Regioni il Comune di Rimini formulerà le proprie osservazioni al progetto definitivo (che riguardano aspetti di dettaglio e che dunque non incideranno sulle aree oggetto di esproprio o al quadro economico delle opere). In questo modo Autostrade per l'Italia S.p.A. sarà poi in grado di redigere il progetto esecutivo per poi passare all’affidamento dei lavori. “E’ superfluo dire quanto siano importanti questi interventi per snellire il traffico di una delle arterie stradali più importanti della città – conclude l’assessore – Un ‘pezzo’ fondamentale di quel piano che l’Amministrazione comunale sta mettendo in atto per ripensare e migliorare la viabilità cittadina, rendere sostenibile la circolazione e superare le "fratture" presenti del territorio riminese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

Torna su
RiminiToday è in caricamento