Scuola, aumentano le classi "senza zaino" e parte il modello di insegnamento finlandese

Riqualificata la flotta dei bus e recuperati 900mila euro di inevaso delle rette. Investiti 4 milioni per il diritto allo studio, gli alunni con handicap sono 440

Suona la campanella per 25mila studenti, tra le novità i maxi sconti sulle rette e la mensaInvestimenti e attenzione massima agli studenti. Rimini è pronta a inuagurare l'anno scolastico 2019-2020 con grandi novità, dai risparmi per le famiglie ai progetti innovativi per gli studenti, con particolare attenzione al sostegno all'handicap. Gli alunni certificati aumentano e sono circa 440, in età compresa dai 0 ai 19 o 20 anni. Per il diritto allo studio e il sostegno saranno gli stessi compagni di classe, con l’aiuto di un educatore, ad includere gli alunni con disabilità ad integrarsi nelle attività didattiche." Una vera e propria rivoluzione concettuale dei servizi educativi, quella che il Comune di Rimini ha progettato per i 435 alunni con disabilità certificata iscritti nelle scuole riminesi - spiega l'assessore Morolli - Per loro sono state stanziate risorse importanti, più di 4 milioni di euro, metà dei quali saranno utilizzati per l’inclusione di alunni frequentanti le scuole statali dell'infanzia, del primo ciclo e del secondo ciclo". Si tratta di stime, perché il numero preciso delle iscrizioni si avrà solo in prossimità della prima campanella. Saranno circa 440 gli alunni con disabilità certificata presenti nelle scuole riminesi di ogni ordine e grado. Al momento, si tratta di un aumento complessivo di circa il 5%; saranno 23 alunni certificati in più nelle scuole del primo ciclo,  10 nelle scuole dell’infanzia (0/6 anni), mentre saranno 8 in meno nelle scuole superiori. Di questi, la maggior parte, più di 200, studieranno alle scuole statali, più di 100 nelle scuole superiori, circa 70 nelle scuole  dell’infanzia comunali (0/6 anni), 60 alle private.

Tutte le novità e gli sconti su rette e mense

Sul fronte trasporto scolastico è stata riqualificata la flotta, oltre alle facilitazioni e agli sconti. I 25 mezzi del trasporto dedicato alla scuola sono stati riconvertiti garantendo anche una ottimizzazione energetica e l’abbattimento dell’inquinamento, grazie a 18 nuovi mezzi a metano e 7 ad euro 6.  Diverse le facilitazioni per chi si muoverà con il trasporto scolastico per il percorso casa scuola e ritorno. La prima è la riduzione del 50% del costo dell’abbonamento al trasporto scolastico per gli alunni appartenenti a nuclei familiari con almeno tre minori di età fino a 14 anni e con l’indicatore Isee entro i 25 mila euro. C’è tempo per presentare la domanda fino l’11 Ottobre (Settore Educazione - Ufficio Diritto allo Studio – Via Ducale n. 7 – dirittoallostudio@comune.rimini.it). La seconda,  grazie alla disponibilità di Start Romagna e al lavoro fatto insieme all’assessorato alla mobilità, è quella relativa alla possibilità di utilizzare gratuitamente,  per i minori  in possesso dell’abbonamento per il trasporto scolastico, anche la rete del trasporto pubblico locale. Si tratta del progetto “Bimbi in bus” che sarà dunque confermato dopo la felice sperimentazione dell’anno scorso, grazie al quale i bimbi hanno potuto utilizzare gratuitamente i mezzi pubblici per gite e visite didattiche nel territorio comunale. La terza  riguarda gli studenti più piccoli, quelli delle scuole primarie. Si tratta di schede predisposte dal Comune di Rimini e Start Romagna per l’utilizzo gratuito del trasporto pubblico locale da parte di tutti i bimbi iscritti e frequentanti le scuole primarie di Rimini (6-10 anni).  Lo scopo è quello  di promuovere nei bambini in età scolare una maggiore educazione alla mobilità attiva, autonoma e sostenibile. La novità, come noto, è quella del trasporto scolastico complementare.  Scopo del servizio è quello di accompagnare a scuola alunni singoli o aggregati in piccoli gruppi (in genere non superiori a 5 unità) che vivono in zone che non è possibile servire con le linee di trasporto scolastico o di trasporto pubblico locale. 

Una importante ricaduta per l’utilizzo della mobilità in bicicletta e pedonale per il percorso casa scuola di tante famiglie riminesi è quello relativa ai lavori per la ciclabile di via Coletti, che collegherà in sicurezza 9 scuole di diverso ordine che si trovano tra San Giuliano e Rivabella.

Novità didattiche: parte il Coding, 4 nuove classi per il “senza zaino”

La novità è la sperimentazione del modello didattico di stampo finlandese del Coding, la conferma, l’ampliamento con 4 nuove classi che usufruiranno del modulo delle “Scuole senza zaino”. Le classi sono quindi raddoppiate alla Decio Raggi e nel complesso salgono a quota dieci. Il Coding prevede alcune didattiche rivoluzionarie, come una diversa distribuzione dell’orarrio scolastico, l’utilizzo di nuove tecnologie per insegnamenti trasversali, l’uso di linguaggi semplici e accessibili.  Due diversi progetti accomunati dall’apertura a nuovi modelli innovativi in grado di cambiare radicalmente l’approccio didattico ed educativo delle scuole riminesi, in linea con le migliori prassi europee.


 

Potrebbe interessarti: http://www.riminitoday.it/cronaca/suona-la-campanella-per-25mila-studenti-tra-le-novita-i-maxi-sconti-sulle-rette-e-la-mensa.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RiminiToday/109419352490262

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento