Si apparta col viado per un rapporto sessuale e poi lo stende con un pugno

Violenta rapina nella notte tra sabato e domenica sulla spiaggia di Miramare, arrestato un giovane foggiano

Notte di paura per un viado che, avvicinato da un giovane cliente, è stato poi portato in spiaggia, picchiato e rapinato. Tutto è successo verso le 4 a Miramare quando un foggiano 20enne ha incrociato il 'lucciolo' sui viali riminesi del sesso a pagamento. Dopo aver contrattato un rapporto mercenario, il ragazzo ha portato il viado in spiaggia per consumare la prestazione ma, una volta tra le cabine, il 20enne lo ha aggredito con un pugno al viso per poi cercare di strappargli la borsa col denaro e i documenti. L'aggressione non è sfuggita a una pattuglia dei carabinieri, che si trovava in zona per un servizio antiborseggio, e i militari dell'Arma sono intervenuti immediatamente. Vistosi scoperto, il ragazzo ha tentato la fuga ma è stato bloccato e ammanettato sul lungomare Spadazzi. Il viado è stato portato in pronto soccorso per essere medicato e poi dimesso con una prognosi di 10 giorni mentre, il 20enne, è stato portato in carcere in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento