Spaccio di droga e ritrovo di pregiudicati, la polizia chiude una gastronomia

Applicato l'articolo 100 del Tulps dopo i numerosi controlli degli agenti che avevano evidenziato la presenza di persone sgradite

E' scattato nella mattinata di sabato, a Marebello, il blitz della polizia di Stato che ha portato alla chiusura della gastronomia Gusto Latino all'incrocio tra viale Mantova e via Nervi. Il locale, nelle scorse settimane, era stato oggetto di numerosi controlli da parte degli agenti della polizia che, anche nel parchetto adiacente, avevano notato strani movimenti. Dai periodici controlli degli avventori, oltre a scoprire diversi grammi di sostanze stupefacenti abbandonate dai pusher alla vista delle divise, era emerso come la gastronomia fosse abituale ritrovo di persone già note alle forze dell'ordine e che venisse tollerato lo spaccio di sostanze stupefacenti. Alla fine delle indagini sono emersi i presupposti per l'applicazione dell'articolo 100 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza e il Questore di Rimini, Maurizio Improta, ha firmato il provvedimento per la sospensione della licenza per 15 giorni. Nella mattinata di sabato, oltre agli agenti della polizia di Stato, sono intervenuti nella gastronomia gli ispettori dell'Ausl per i controlli sull'igiene.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento