Dalla rissa alle "Cantinette" alle manette per spaccio

Un 28enne tunisino è stato arrestato mercoledì pomeriggio dagli agenti della Squadra Mobile di Rimini con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Era rimasto coinvolto nella maxi rissa alle Cantinette scoppiata nella nottata tra il 4 e il 5 aprile scorsi. Un 28enne tunisino è stato arrestato mercoledì pomeriggio dagli agenti della Squadra Mobile di Rimini con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'extracomunitario è stato fermato nei pressi di un albergo in via Rimembranze, dove alloggiava. Al momento della perquisizione è stato trovato con 60 grammi di eroina.

La perquisizione effettuata nella sua stanza ha permesso di scoprire ben 1.030 euro, che gli investigatori ritengono provento dell'attività di spaccio. Per il 28enne si sono aperte le porte del carcere.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Speriamo che ci resti a lungo, o meglio ancora che lo rimandino in Tunisia, che se lo beccano li a spacciare, altro che nastro sulla bocca mentre viaggia in aereo.... a scandalizzarci noi buonisti della domenica.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In 4 anni hanno venduto oltre 5 chili di eroina, stroncata la banda di pusher

  • Politica

    Scintille in consiglio comunale: "Rimini è la 'discarica' dei profughi"

  • WeekEnd

    Il lungo ponte dell'Immacolata si apre con i mercatini di Natale, concerti e spettacoli

  • Cronaca

    Sicurezza, il sindacato Silp: "Meno carri armati più Volanti e giubbotti antiproiettile"

I più letti della settimana

  • Mamma e figlio investiti sulle strisce pedonali all'uscita di scuola

  • Profugo ospitato a Rimini tenta di violentare una ragazza per strada

  • Sfondano la vetrina col Suv, spaccata notturna nel negozio di elettrodomestici

  • Le offre da bere e poi la stupra, arrestato un nordafricano

  • Tutto in una notte: torna anche a dicembre la "Rimini Shopping Night"

  • Un dicembre mite potrebbe portare a brutte sorprese nel nuovo anno

Torna su
RiminiToday è in caricamento