Il presunto violentatore si difende: "Stavano facendo il bagno nude e ho provato a fare amicizia"

Interrogatorio di garanzia per il romeno accusato di aver aggradito sessualmente due turiste tedesche

Ha negato ogni addebito il 37enne romeno, sentito giovedì mattina dal gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia, accusato di aver tentato il violentare due turiste tedesche in vacanza a Rimini. L'uomo, difeso dagli avvocati Gordana Pasini e Monica Cipriani, ha ricostruito quanto accaduto sulla battigia nella zona del porto canale nella notte tra domenica e lunedì fornendo la sua versione dei fatti. Secondo il 37enne, sposato e con 3 figli in Italia in cerca di lavoro ma già finito nei guai per un comportamento analogo a quello accaduto a Rimini, intorno all'1 si trovava sulla spiaggia e ha visto le turiste tedesche, due sorelle di 30 e 31 anni e altre due ragazze, che facevano il bagno completamente nude. E' stato a questo punto che il romeno avrebbe cercato un approccio amichevole con le donne ma sarebbe stato preso a maleparole e, alle sue spalle, una delle tedesche lo avrebbe colpito con uno schiaffo al collo. Nella ricostruzione del presunto aggressore, si sarebbe scatenato un parapiglia e, lui, avrebbe cercato solamente di difendersi dagli schiaffi delle straniere che gli inveivano contro. E' stato a questo punto che, sulla battigia, era poi intervenuto il ragazzo senegalese e, anche lui, avrebbe colpito il romeno mettendolo in fuga. Dopo aver ribattuto punto su punto a tutte le accuse mossegli, il 37enne ha anche risposto puntualmente alle domande del gip. La difesa del romeno ha chiesto la misura cautelare dell'obbligo di firma, in attesa dell'udienza preliminare, e il giudice si è riservato di decidere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento