"Ho visto mentre veniva stuprata da 4 ragazzi di colore nella ex colonia Murri"

Spunta un testimone oculare della violenza sessuale ai danni della giovane turista tedesca avvenuta ad agosto

Procedono le indagini per riuscire ad individuare l'autore, o gli autori, della violenza sessuale che ha visto una turista tedesca 19enne vittima di uno stupro avvenuto lo scorso 19 agosto sulla spiaggia di Rimini. La ragazza era stata ritrovata da un passante all'alba riversa sulla battigia di Miramare in stato di semincoscienza e, dopo aver allertato soccorsi e carabinieri, la vittima era stata trasportata d'urgenza in ospedale per le cure del caso. I medici avevano quindi accertato l'avvenuta violenza ma, la 19enne, non era in grado di rocrdare nulla in quanto, nel suo sangue, scorreva tanto alcol da rasentare il coma etilico e, le analisi, avevano evidenziato un tasso alcolemico pari a 2,16 g\l. Secondo quanto emerso dal lavoro degli investigatori dell'Arma, la giovane turista insieme a un amico erano stati in una nota discoteca di Marebello dalla quale sarebbero usciti barcollando a causa del troppo alcol ingurgitato.

I due sono stati ripresi dalle telecamere di un istituto bancario, che si trova nei pressi del locale, mentre si dirigerebbero verso la spiaggia ed è a questo punto che, sull'intera vicenda, cala il buio dei ricordi confusi dei due tedeschi. Dalle indagini, tuttavia, è emerso un testimone oculare il quale, rintracciato dai carabinieri, ha raccontato di aver assistito a tutta la scena della violenza. L'uomo, un senzatetto che dormiva in un container abbandonato all'interno dell'ex colonia Murri, interrogato dai militari dell'Arma ha ricostruito che, quella notte, sarebbe stato svegliato da delle urla e, affacciatosi dal suo giaciglio, si è trovato davanti agli occhi una scena agghiacciante.

La ragazza, poi riconosciuta come la turista 19enne, veniva violentata a turno da quattro individui di colore uno dei quali con le treccine. Il senza tetto, spaventato, non sarebbe intervenuto in soccorso della giovane per paurae, dopo il ripetuto stupro, ha visto la ragazza che si allontanava dalla colonia diroccata in stato confusionale verso la spaiggia dove, verso le 4.30, sarebbe poi stata ritrovata. Una versione che, su alcuni punti, collimerebbe con quanto già raccolto dagli inquirenti dell'Arma e, al momento, sono incorso alcune comparazioni con le tracce di Dna trovato sulla vittima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Rimini-Cesena, tensioni sul lungomare dopo la partita: massiccio intervento delle forze dell'ordine

Torna su
RiminiToday è in caricamento