Rimonta la tettoia abusiva dopo il controllo dei vigili, scatta il sequestro della struttura

I controlli all'interno del locale erano iniziati nel dicembre 2016 dove era stata rilevata una struttura lignea abusiva

Foto archivio

Avevano dapprima smontato la tettoia abusiva per poi, ritenuto conclusi i sopralluoghi dell’Ufficio per i controlli edilizi, provvedere a rimontarla, ancora una volta in spregio alla normativa edilizia. Una furbizia che non è passata inosservata ed è costata cara ai titolari di una società impegnata nella gestione di un pubblico esercizio adibito alla somministrazione di alimenti e bevande. Informata dei fatti a seguito della segnalazione dagli uffici, è stata la Procura di Rimini ad emettere il provvedimento di sequestro della tettoia a cui, proprio nella giornata di ieri, gli stessi operatori della polizia locale del distaccamento di Miramare hanno dato esecuzione. I controlli all'interno del locale erano iniziati nel dicembre 2016 dove era stata rilevata una struttura lignea abusiva per cui era stato richiesto l’intervento dell'ufficio controlli edilizi del Sue. Ed è stato nell'ambito delle indagini intraprese per risalire all’epoca di realizzazione del manufatto che gli operatori accertavano come la società gestrice dapprima avesse provveduto a smontare la tettoia incriminata per poi, una volta effettuato il sopralluogo dai controlli edilizi, rimontarla. Del fatto veniva informata l'autorità giudiziaria che ne ha prontamente disposto il sequestro preventivo eseguito ieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento