Rischio slavina sul "Passo dei Ladri", chiuso un sentiero

Al “Passo dei Ladri” di Scavolino di Pennabilli, a causa delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, vi era la possibilità del distacco di una consistente massa di neve e ghiaccio

Nel pomeriggio di domenica 24 febbraio il personale del Club Alpino Italiano ha segnalato alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Novafeltria che in località “Passo dei Ladri” della frazione Scavolino di Pennabilli, a causa delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, vi era la possibilità del distacco, per l’improvviso rialzo termico, di una consistente massa di neve e ghiaccio da un costone roccioso con il conseguente pericolo per eventuali escursionisti che si fossero avventurati nel sottostante sentiero naturalistico che conduce alle pendici del Monte Carpegna.

Il personale del Soccorso alpino ed i Carabinieri della Stazione di Pennabilli, intervenuti sul posto,  hanno transennato il sentiero vietandone il transito. Nella vicinanze non ci sono nè abitazioni nè aziende agricole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento