Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

Spettacolare colpo nella notte tra giovedì e venerdì coi malviventi che hanno distrutto la vetrina del negozio

Una "spaccata" in grande stile quella messa in atto dai malviventi che, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno preso di mira l'Eurospin di Morciano. Utilizzando una ruspa hanno sfondato la vetrina e, con la pala meccanica, si sono fatti strada fin verso le casse. Con tutta probabilità l'obiettivo dei ladri era la cassaforte ma, nel frattempo, ingenti sono stati i danni alla struttura causati dal mezzo pesante. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ma, il gruppo, era già fuggito facendo perdere le proprie tracce. Secondo quanto emerso i malviventi, almeno tre quelli entrati in azione, sono arrivati in via Abbazia intorno alla 4 e hanno bloccato la strada con due furgoni. Il terzo ladro, con la ruspa rubata, ha infranto la vetrina per poi procedere all'interno della struttura devastando tutto quello che si trovava davanti.

Arrivato alla cassaforte, però, il disastro lasciato alle spalle con diversi liquidi rovesciati sul pavimento ha impedito al mezzo pesante di fare presa. Le ruote hanno iniziato a slittare e, con l'allarme entrato in fuzione, i malviventi non hanno potuto far altro che fuggire in tutta fretta lasciandosi alle spalle il bottino e danni alla struttura per oltre 30mila euro. Sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia di Riccione per individuare i responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Il Comune pronto a demolire balconi trasformati in verande e sale da pranzo coperte

  • Vasco Rossi si fermerà a Rimini per venti giorni: le date del "soggiorno"

  • Non pedala sulla pista ciclabile, ciclista multato dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento