Chiara Ferragni sceglie uno stilista romagnolo per il red carpet di Cannes

L'influencer più famosa al mondo si è presentata alla premiere del film di Tarantino con un nuovo look aggressivo

Capelli corti, biondissimi, un make up che esalta lo sguardo e un abito aggressivo. L'influencer più famosa al mondo ha catturato di nuovo l'attenzione di fotografi e pubblico al 72esimo festival di Cannes. Chiara Ferragni si è presentata alla premiere di "C'era una volta Hollywood", nuovo film di Quentin Tarantino con Brad Pitt e Leonardo Di Caprio, sfoggiando un look che ha stupito tutti. Un outfit firmato Philosophy e creato dallo stilista misanese Lorenzo Serafini, un talento della moda che già da quattro anni firma il marchio contemporaneo e romantico fondato da Alberta Ferretti. Una linea molto amata anche all'estero e prodotta dall'azienda Aeffe di San Giovanni in Marignano.

Per il red carpet a Cannes la fashion desinger, moglie di Fedez, ha indossato una lunga gonna in seta, impreziosita con Swarovski, con un profondo spacco sulla gamba, e un top bustier nero e argento. La fashion designer aveva promesso ai fan un rivoluzionario cambio di look e ci è riuscita, postando poi su Instagram alcune foto dell'outift e una carrellata dei suoi precenti red carpet a Cannes, compreso il debutto nel 2011. Ferragni e Serafini sono amici da molti anni e non è la prima volta che la blogger sceglie un suo abito per eventi internazionali.

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Smagliature addio! Come liberarti di questi inestetismi

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere carbonizzato nell'auto che ha preso fuoco in A14

  • Auto in fiamme in A14, il guidatore muore carbonizzato nell'abitacolo

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • "Ho visto l'abitacolo esplodere", i testimoni raccontano il dramma dell'A14

  • Il Cocoricò non riaprirà: fallita la società che gestiva la discoteca

Torna su
RiminiToday è in caricamento