San Giovanni, scatta la seconda fase del bilancio partecipativo: le opere le decideranno i cittadini

Ammonta a 50mila euro la somma a disposizione dei cittadini, 12.500 per ogni frazione (ambito), per la realizzazione di opere pubbliche nel territorio

A San Giovanni in Marignano scatta la seconda fase del bilancio partecipativo, ossia la possibilità da parte dei cittadini di incidere sulle scelte di bilancio attraverso la presentazione di progetti. "Riteniamo questo strumento una potenzialità importante per i cittadini marignanesi di incidere sulle scelte e sul futuro del proprio territorio - afferma il sindaco Daniele Morelli -. Auspichiamo che questo strumento sia sempre più condiviso e che le proposte diventino sempre più numerose così che la cittadinanza stessa si senta artefice delle scelte. Ora sarà molto interessante il confronto che porterà alla votazione dei progetti, per questo invitiamo alla massima partecipazione tutti i cittadini marignanesi".

Ammonta a 50mila euro la somma a disposizione dei cittadini, 12.500 per ogni frazione (ambito), per la realizzazione di opere pubbliche nel territorio. La prima fase prevedeva la possibilità per i cittadini di presentare proposte relative ad una delle frazioni e si è conclusa nel mese di gennaio, successivamente nella seconda fase, in corso, i cittadini potranno conoscere le proposte presentate e votarle per ambito (frazione).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Ufficio Tecnico comunale ha nel frattempo vagliato la fattibilità delle proposte pervenute realizzando delle schede tecniche relative ad ogni proposta.  Nel corso degli incontri saranno dunque illustrati i progetti, la fattibilità degli stessi, ma ci sarà anche l’occasione per capire le opere realizzate ed in corso di realizzazione e dunque per comprendere al meglio le necessità dei vari territori. Le serate si concluderanno dunque con la definizione dei progetti per ambito, cui verrà data attuazione dall’Ufficio Tecnico. La prima assemblea si terrà mercoledì a Montalbano, nella saletta sopra il circolo, la seconda il 19 marzo nella sala parrocchiale di Pianventena, la terza il 21 marzo nella sala parrocchiale di Santa Maria e il 25 a San Giovanni in Marignano nella sala del Consiglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

  • Fiamme nel condominio, i residenti evacuati dai vigili del fuoco

Torna su
RiminiToday è in caricamento