Un cane morto e uno salvato in extremis, allarme per polpette avvelenate

Il tam tam sui social è partito da San Leo, i bocconi inviati dai carabinieri Forestali all'Istituto Zooprofilattico

E' partito sui social il tam tam per due cani avvelenati da delle polpette ritrovate nel giardino delle loro abitazioni. L'allrme è scattato a San Leo dove uno degli animali è deceduto mentre, l'altro, è stato salvato in extremis dal veterinario. La denuncia ha fatto il giro della rete e alcune esche, ritrovate, sono state acquisite dai carabinieri Forestali e inviate all'Istituto Zooprofilattico per le analisi del caso. Se trovate positive al veleno, rappresentano un grave rischio non solo per gli amici pelosi ma, anche, per adulti e bambini che potrebbero entrare in contatto con i bocconi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento