Un cane morto e uno salvato in extremis, allarme per polpette avvelenate

Il tam tam sui social è partito da San Leo, i bocconi inviati dai carabinieri Forestali all'Istituto Zooprofilattico

E' partito sui social il tam tam per due cani avvelenati da delle polpette ritrovate nel giardino delle loro abitazioni. L'allrme è scattato a San Leo dove uno degli animali è deceduto mentre, l'altro, è stato salvato in extremis dal veterinario. La denuncia ha fatto il giro della rete e alcune esche, ritrovate, sono state acquisite dai carabinieri Forestali e inviate all'Istituto Zooprofilattico per le analisi del caso. Se trovate positive al veleno, rappresentano un grave rischio non solo per gli amici pelosi ma, anche, per adulti e bambini che potrebbero entrare in contatto con i bocconi.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • L'appello di una famiglia : "Aiutateci a ritrovare Greta"

I più letti della settimana

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Frontale sulla Tolemaide, due motociclisti finiscono nel fosso

  • Santarcangelo, Amazon ufficializza l'apertura del nuovo deposito: in arrivo 120 posti di lavoro

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento