Sangue, donatelo prima di andare in vacanza

“Cara amica, caro amico, avvicinati senza timore alla sede Avis più vicina te, saremo lieti di incontrarti per informati correttamente sull'atto donazionale in modo che tu possa decidere in piena autonomia"

“Cara amica, caro amico, avvicinati senza timore alla sede Avis più vicina  te, saremo lieti di incontrarti per informati correttamente sull'atto donazionale in modo che tu possa decidere in piena autonomia e consapevolmente, c'è bisogno anche di te!”. E’ il messaggio che il presidente provinciale dell’AVIS Alfio Binotti e il direttore del Servizio Trasfusionale di Rimini, dottoressa Simonetta Nucci, lanciano ai riminesi. Messaggio al quale si affianca l’invito a chi, invece, già è donatore, di recarsi a fare una donazione prima di andare in vacanza.

Il bisogno di trasfusioni, infatti, non va in vacanza. Anzi, per la provincia di Rimini è proprio il periodo estivo quello in cui la necessità si fa più sentire. L’AVIS e il Centro Trasfusionale, inoltre, hanno approntato un sistema ben collaudato di donazioni su appuntamento che permette al donatore di gestire al meglio il suo tempo: “Di questi tempi ci permettiamo di affermare che non è poco – chiosano il presidente e il direttore del Centro Trasfusionale - quindi invitiamo tutti, come diceva una vecchia pubblicità: provare per credere”.

Donare il sangue è un gesto che non costa nulla e gratifica chi lo effettua. Ne sono un esempio, accanto ai donatori periodici che ne hanno fatto motivo di orgoglio e di abnegazione, i ragazzi appena diciottenni che stanno sostenendo la preparazione per gli esami di maturità. “? veramente – concludono Nucci e Binotti - ammirevole come siano presenti anche in questo momento, durante le donazioni che vengono organizzate fuori dalle scuole superiori riminesi: bravi!”
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quelle strane coincidenze", Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep

  • Quattro pazienti in Rianimazione riprendono a respirare da soli: per loro si intravede la luce in fondo al tunnel

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Il ministro dell'Istruzione: "L'anno scolastico sarà valido"

  • Coronavirus, ecco i varchi d'accesso per la provincia di Rimini: sono in tutto 38 strade

  • "Se curva epidemiologica non si abbassa, entro le prossime 2 settimane servono ospedali da campo"

Torna su
RiminiToday è in caricamento