Fugge dalla comunità e si presenta a casa dei genitori che maltrattava

Momenti di paura per la famiglia che si è trovata davanti il 20enne che avrebbe dovuto essere agli arresti

Momenti di paura, nella serata di mercoledì, per una famiglia di Santarcangelo coi genitori che si sono trovati davanti il figlio, agli arresti domiciliari presso una comunità, che li maltrattava. Il giovane, infatti, era finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e stava scontando la misura cautelare presso la Papa Giovanni XXIII. Fuggito dalla struttura, il 20enne era tornato a casa e i genitori hanno dato l'allarme facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma, dopo aver bloccato il ragazzo, lo hanno arrestato e portato in caserma. Processato per direttissima giovedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo e ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari presso la stessa comunità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Sudtirol si dimostra cinico nella sua tana: ko di misura per il Rimini

  • Sport

    Basket, alla Rinascita riesce tutto facile anche ad Anzola

  • Cronaca

    Lavoratori irregolari o in nero nel territorio riminese: maxi operazione della Finanza

  • Cronaca

    Ruba una damigiana di vino e spintona il proprietario: arrestato e condannato a 2 anni

I più letti della settimana

  • Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

  • Apre un nuovo supermercato, si cercano dipendenti: un Job Day per selezionare 50 persone

  • Incidente durante la Messa, sacerdote finisce al pronto soccorso

  • I vicini non lo vedono uscire di casa, aprono la porta e lo trovano cadavere

  • Il trasporto è troppo eccezionale, la barca rimane incastrata nella curva

  • Titolare di agenzia viaggi scappa coi soldi dei clienti

Torna su
RiminiToday è in caricamento