Fugge dalla comunità e si presenta a casa dei genitori che maltrattava

Momenti di paura per la famiglia che si è trovata davanti il 20enne che avrebbe dovuto essere agli arresti

Momenti di paura, nella serata di mercoledì, per una famiglia di Santarcangelo coi genitori che si sono trovati davanti il figlio, agli arresti domiciliari presso una comunità, che li maltrattava. Il giovane, infatti, era finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e stava scontando la misura cautelare presso la Papa Giovanni XXIII. Fuggito dalla struttura, il 20enne era tornato a casa e i genitori hanno dato l'allarme facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma, dopo aver bloccato il ragazzo, lo hanno arrestato e portato in caserma. Processato per direttissima giovedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo e ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari presso la stessa comunità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento