Sportello al cittadino, in due mesi quasi diecimila persone si sono rivolte al servizio

Dall’inizio dell’anno sono state rilasciate 1.259 carte di identità elettroniche e registrate 564 dichiarazioni per la donazione di organi e tessuti

Sono circa 9.600 gli utenti che si sono rivolti allo Sportello al Cittadino di Santarcangelo nei primi due mesi di apertura a seguito della riorganizzazione dei servizi al cittadino che ha permesso di individuare un unico ingresso, un servizio di accoglienza dotato di elimina-code e maggiore privacy per gli utenti. Nel dettaglio, da aprile 2019 oltre 160 cittadini in media al giorno si sono presentati allo Sportello: circa 2.100 per i servizi demografici (con un picco di oltre 1.000 per l’elettorale), e 7.400 per certificazioni anagrafiche, carte di identità e pratiche dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico (informazioni, segnalazioni, rilascio permessi invalidi, ecc.).

Dall’inizio dell’anno lo Sportello al cittadino ha rilasciato 1.259 carte di identità elettroniche e registrato 564 dichiarazioni di volontà rispetto a donazione di organi e tessuti (circa il 44% degli utenti che richiedono la Cie). Al momento la lista di attesa per il rilascio del documento è completamente azzerata, anche in forza dei tre giorni a ingresso libero – martedì, mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 12,30 – mentre da oggi è possibile registrare la propria prenotazione anche online per i giorni di lunedì, venerdì e sabato al seguente link: www.comune.santarcangelo.rn.it/servizi/anagrafe/carta-didentita-elettronica-cie. 

Per maggiori informazioni sul rilascio della carta di identità e sui servizi dello Sportello al Cittadino, è possibile visitare il sito www.comune.santarcangelo.rn.it oppure telefonare al numero 0541/356.356 da lunedì al sabato dalle 8 alle 13.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Operaio precipita nel vuoto, a perdere la vita è un riminese

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento