Santarcangelo, Ufficio informazioni turistiche: riqualificato il portico delle Beccherie

Positivo il bilancio della Pro Loco: in 15 anni 10mila presenze in più alle visite guidate

È stato presentato venerdì pomeriggio alla presenza del direttivo della Pro Loco di Santarcangelo e degli amministratori comunali l’intervento di riorganizzazione e ammodernamento dell’arredo del portico delle Beccherie in via Cesare Battisti. Tolte le vecchie plance e gli arredi provvisori, ora il porticato, da cui si accede all’ufficio informazioni e accoglienza turistica gestito dalla Pro Loco, è dotato di una serie di pannelli che illustrano storia, caratteristiche e curiosità sul centro storico e sul sistema degli ipogei, e di altre bacheche in cui saranno inseriti materiali promozionali sugli eventi della città. A fianco delle plance, il totem per l’invio delle cartoline virtuali che ritraggono suggestivi scatti di monumenti, panorami e angoli nascosti di Santarcangelo e la colonna simbolo della Pro Loco di Santarcangelo sono ora ben visibili poiché la rastrelliera del bike sharing è stata spostata nella piazzetta davanti alla sede dello IAT.

L’intervento fa parte del percorso di riqualificazione di via Battisti fino ai “Pratini” di via Ruggeri – con i lavori alla vecchia pescheria, la riqualificazione dei Pratini, le panchine artistiche e l’illuminazione delle mura all’ingresso della grotta monumentale – e rientra negli obiettivi di valorizzazione degli spazi pubblici già avviata dall’amministrazione comunale. Oltre ad aumentare il decoro urbano di tutta la via Battisti, i nuovi arredi miglioreranno anche l’esperienza dei turisti in occasione delle visite guidate, che partono appunto dal porticato dello IAT verso il centro storico e le grotte. E proprio in occasione della presentazione dell’intervento, la Pro loco ha fornito i dati particolarmente postivi sia per quanto riguarda le visite guidate (oltre 16.000) che per i contatti annui (23.000).

Dati particolarmente significativi dovuti a una molteplicità di azioni promozionali portate avanti dall’associazione: oltre alla gestione dell’ufficio informazioni turistiche per conto del Comune di Santarcangelo, la Pro Loco organizza infatti le visite guidate in più lingue (con personale qualificato e volontari); organizza e promuove eventi dedicati alla storia e alle tradizioni della città e iniziative di beneficenza e raccolta fondi; fornisce informazioni attraverso diversi strumenti (canali social, sito, telefono, email, contatti diretti); elabora report e indagini di gradimento sulla propria attività; gestisce pubblicazioni di libri storici, depliant e guide; si relaziona con gli operatori, le associazioni, gli enti pubblici e privati per incrementare informazione e collaborazione per la promozione di attività turistiche nella città; realizza attività formative e stage nella sede IAT.
 

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

I più letti della settimana

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Aggressione sessuale a due turiste sulla spiaggia di Rimini, fermato un sospetto

  • Turiste tedesche salvate dallo stupro da un giovane senegalese

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

Torna su
RiminiToday è in caricamento