Sassi e uova contro il pullman, dura contestazione al Rimini Calcio dagli ultras

L'assalto è andato in scena davanti al "Romeo Neri" con una trentina di esagitati che hanno aspettato la squadra di ritorno dal deludente pareggio in trasferta contro il Porto Tolle

Hanno atteso che il pullman della Rimini Calcio, con tutti i giocatori a bordo, arrivasse davanti allo stadio "Romeo Neri" dopo il deludente pareggio col Porto Tolle e, una trentina di ultras esagitati, ha iniziato a bersagliare il mezzo con uova e sassi. L'assalto è andato in scena verso le 19.30 e, dopo che una pesante pietra ha quasi infranto il vetro del pullman, l'autista ha preferito accelerare e scappare nel parcheggio del Tribunale mentre veniva dato l'allarme alle forze dell'ordine. Allo stadio sono arrivate due Volanti della polizia mentre, nel parcheggio del Tribunale, il mezzo è stato preso in consegna da alcune pattuglie dei carabinieri che hanno eseguito i primi rilievi sui danni. Quando la polizia è arrivata in via IX febbraio 1849, degli ultras non c'era più traccia e la strada è stata chiusa per permettere al pullman coi giocatori, scortato dalle gazzelle dell'Arma, di rientrare in tutta sicurezza, prendere le loro vetture personali e allontanarsi in tutta fretta. Sul posto anche il personale della Digos per i rilievi del caso. Solo verso le 21 .30 la situazione è tornata alla normalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento