Sciacalli in azione, la padrona di casa si sente male e ne approfittano per svaligiare l'appartamento

I malviventi avevano appena finito di scontare la misura cautelare degli arresti domiciliari rispettivamente per furto aggravato e rapina

Nel pomeriggio di lunedì, l'anziana proprietaria di un appartamento di via Acquario a Rimini, si era sentita male e, per soccorrerla, era stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Per riuscire ad entrare nell'abitazione, il personale del 115 aveva rotto il vetro della finestra e, una volta dentro, aveva così permesso ai sanitari del 118 di prestare le prime cure alla donna e, poi, di trasportarla in ospedale. L'appartamento, tuttavia, era rimasto così incustodito e due malviventi ne hanno approfittato per svaligiare la casa. Verso mezzanotte sono entrati in azione e, dopo aver utilizzato il tettuccio di una macchina in sosta per arrampicarsi fino al primo piano, hanno utilizzato il buco lasciato dai vigili del fuoco per entrare nell'abitazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le loro manovre, tuttavia, non sono passate inosservate e i vicini hanno dato l'allarme facendo accorrere in via Acquario una pattuglia della polizia di Stato. Gli agenti, dopo aver seguito la stessa strada dei ladri, una volta nell'appartamento si sono resi immediatamente conto che era stato messo a soqquadro iniziando a passare al setaccio le varie stanze. Nella camera da letto, quindi, si sono accorti che la finestra era aperta e, giunti sul terrazzo, hanno scoperto i malviventi che si nascondevano dietro a un tavolino col volto coperto da uno scaldacollo. A finire in manette sono stati un 26enne e un 19enne, entrambi già noti alle forze dell'ordine, avevano appena terminato di scontare la misura cautelare degli arresti domiciliari rispettivamente per furto aggravato e rapina. Entrambi sono stati quindi arrestati e portati in Questura per furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

  • Fiamme nel condominio, i residenti evacuati dai vigili del fuoco

Torna su
RiminiToday è in caricamento