Sequestro di occhiali cappelli, cinture e portafogli taroccati ai venditori abusivi

Intervento del personale della polizia Municipale di Rimini intervenuta sulla battigia tra i Bagni 60 e 80

Circa 250 occhiali e una cinquantina tra cappelli, cinture e portafogli a marchio contraffatto e sottoposti a sequestro: è il risultato dell’attività a contrasto dell’abusivismo commerciale condotta dagli agenti della Polizia Municipale di Rimini. La merce è stata rinvenuta durante i controlli che la squadra di vigili appositamente dedicata al servizio opera quotidianamente sulle spiagge da nord a sud del territorio. I venditori irregolari che si spostano lungo l’arenile sono stati intercettati tra i bagni 60 e 80 di Rimini e alla vista dei vigili hanno abbandonato la merce sul posto: si tratta del primo sequestro dall’inizio della stagione estiva di merce contraffatta, una tipologia di prodotti drasticamente diminuita rispetto ad un paio di anni fa. Nel corso dell’attività è stato anche identificato un venditore irregolare che aveva opposto resistenza ai controlli degli agenti.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento