Sequestro di occhiali cappelli, cinture e portafogli taroccati ai venditori abusivi

Intervento del personale della polizia Municipale di Rimini intervenuta sulla battigia tra i Bagni 60 e 80

Circa 250 occhiali e una cinquantina tra cappelli, cinture e portafogli a marchio contraffatto e sottoposti a sequestro: è il risultato dell’attività a contrasto dell’abusivismo commerciale condotta dagli agenti della Polizia Municipale di Rimini. La merce è stata rinvenuta durante i controlli che la squadra di vigili appositamente dedicata al servizio opera quotidianamente sulle spiagge da nord a sud del territorio. I venditori irregolari che si spostano lungo l’arenile sono stati intercettati tra i bagni 60 e 80 di Rimini e alla vista dei vigili hanno abbandonato la merce sul posto: si tratta del primo sequestro dall’inizio della stagione estiva di merce contraffatta, una tipologia di prodotti drasticamente diminuita rispetto ad un paio di anni fa. Nel corso dell’attività è stato anche identificato un venditore irregolare che aveva opposto resistenza ai controlli degli agenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Valentino Rossi regala emozioni: tra due ali di folla giallo-fluo la passerella per le strade di casa

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento